PlayStation 4

The Last of Us 2, spingerà al massimo l’hardware PlayStation 4

L’attesa per The Last of Us 2 si fa sempre più intensa e il solo pensiero di dover attendere ancora quattro mesi per mettere le mani sulla nuova opera Naughty Dog, non fa altro che farci aumentare l’hype e il desiderio. Nel mentre la generazione si avvicina al termine, è facile imbattersi in giochi che su console, spingono l’hardware al massimo, cercando di ottenere un impatto grafico notevole.

In uno dei suoi ultimi interventi pubblicati sul PlayStation Blog ufficiale, il vice presidente di Naughty Dog Neil Druckmann, ha affermato che il suo nuovo kolossal sarà in grado di sfruttare ogni singola risorsa di PlayStation 4, “come accaduto con il primo capitolo di The Last of Us, anche stavolta abbiamo cercato di massimizzare le prestazioni in termini di memoria, potenza computazionale nemici a schermo e dimensione dei livelli“.

The Last of Us 2

Il Game Director di Naughty Dog al lavoro su The Last of Us 2, promette a tutti coloro che attendono con ansia l’uscita del titolo di “offrire scenari molto più ampi, grandi sequenze di gioco con orde di Infetti e un numero superiore di squadre di nemici che, in contemporanea, andranno a dare la caccia e a braccare il giocatore all’interno di ambienti più estesi“. Grazie al miglioramento della grafica e all’utilizzo di tutte le risorse messe a disposizione dal sistema Sony, si contribuirà ad accentuare il pathos della storia e l’immedesimazione degli utenti con i personaggi giocabili. In questo modo i protagonisti potranno vantare dei volti più espressivi, delle animazioni sensibilmente più fluide e un’intelligenza artificiale più complessa.

Ricordiamo prima di chiudere che The Last of Us 2 sarà disponibile per PlayStation 4 a partire dal 21 febbraio 2020.

Non hai ancora prenotato la tua copia di The Last of Us 2? Cosa stai aspettando? Acquistala ora su Amazon!