PlayStation

The Open eGames, siamo stati all’evento FIFA promosso da Open Fiber e Fibra.City

FIFA è uno dei videogiochi sportivi più giocati al mondo e in Italia, un titolo dove chiunque può mettersi alla prova e riuscire a divertirsi senza dover necessariamente essere un fuoriclasse del controller. Per questo motivo Open Fiber e Fibra.City hanno deciso di organizzare, poco prima della Milan Games Week, l’evento The Open eGames a Milano: all’interno di un’esclusiva location dal fascino irresistibile dove noi di Tom’s Hardware e Game Division abbiamo avuto modo di essere presenti per seguire e raccontarvi non solo l’iniziativa, ma anche questo importante percorso iniziato da Open Fiber che si concluderà con un’incredibile finale a Lucca Comics & Games 2019 dedicato proprio a FIFA 20.

L’evento è stato trasmesso in live streaming in diretta dove due giocatori professionisti del team Exceed  (TonyTubo e Hoolywood285) hanno dato spettacolo, sfidandosi fra di loro e giocando con alcuni fortunati registrati all’evento grazie all’iniziativa Meet&Greet. Tra gli ospiti importanti, Pierluigi Pardo, ormai uno dei telecronisti più affermanti del panorama nazionale, oltre che prestavoce alla telecronaca di FIFA.

Di seguito potete trovare il comunicato ufficiale dell’iniziativa.

OPEN FIBER DEBUTTA NEL MONDO DEGLI ESPORTS: KICK-OFF A MILANO CON FIBRA.CITY

TonyTubo e Hollywood285 si sono sfidati in diretta Twitch con la telecronaca in diretta di Pierluigi Pardo

Un mercato da 1500 milioni di euro di fatturato annuo solo in Italia, che nel 2018 ha registrato un incremento del 25% di appassionati, con circa 260mila utenti attivi quotidianamente sulle piattaforme di gioco (dati Aesvi): è il mondo degli eSports, che coinvolge sempre più amatori e professionisti del mondo virtuale. Una realtà in costante crescita e su cui si concentreranno investimenti sempre più importanti da qui ai prossimi anni. Per questo motivo anche Open Fiber ha deciso di scendere in campo, con l’obiettivo di supportare questo fenomeno sfruttando l’efficienza della banda ultra larga per migliorare l’esperienza di gioco dei gamers.

La diffusione del gaming ha cambiato il modo di intendere lo sport: gli eventi vengono solitamente trasmessi in diretta streaming su piattaforme dedicate, sui social o su siti web ufficiali. Per poter supportare un’intera partita in streaming con l’interazione in tempo reale di centinaia di utenti, una connessione stabile e performante è d’obbligo. Grazie alla rete FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa) giocatori e spettatori possono godersi l’esperienza senza problemi. La composizione dei cavi in fibra ottica garantisce minime perdite di banda e velocità di trasmissione dati di 1 Gbps. Questo vuol dire che il lag (latency gap) diventa un lontano ricordo e si può giocare facendo affidamento sulle proprie capacità, senza essere penalizzati da ritardi o perdite di segnale.

La nuova sfida di Open Fiber, che si avvale della collaborazione di Fibra.City, operatore che commercializza servizi dedicati al gaming, è partita ufficialmente giovedì 26 settembre, con l’evento “The Open eGames” in via Giacomo Watt a Milano. TonyTubo, il più grande streamer FIFA del panorama italiano, e Hollywood285, l’unico allenatore professionista del nostro paese, si sono sfidati in diretta Twitch con la telecronaca in diretta di Pierluigi Pardo. Una sfida che ha appassionato e divertito i numerosi appassionati arrivati alla Factory Blasteem, e che segna solo l’inizio del percorso di collaborazione di Open Fiber e Fibra.city nel mondo degli eSports. Dall’evento di kick-off infatti partirà un «Challenge Online», a cui seguiranno 5 appuntamenti live sui canali Twitch dei due ProPlayer Exceed, e in conclusione una vera e propria finale dal vivo. Sarà Hoolywood285, il coach del team, a scegliere i due migliori giocatori, per vittorie, punteggio o tecnica, che verranno invitati alla Sfida finale in programma al prossimo al Lucca Comics, uno dei più importanti eventi del gaming italiano.

Gli atleti del terzo millennio hanno invaso il mondo virtuale: il gaming online ha bisogno di una connessione veloce, stabile e con un Ping (il valore specifico della latenza) più basso possibile per giocare senza interruzioni. Esistono diverse tipologie di reti sul mercato, ma la modalità Fiber To The Home risulta l’unica in grado di soddisfare anche i gamers e gli appassionati più esigenti.

Il futuro con Open Fiber e Fibra.City

Oltre al divertimento e alla possibilità di vedere confrontarsi due giocatori così affermati, abbiamo avuto modo di scambiare due chiacchiere con Emanuela Orfei, responsabile vendite area nord di Open Fiber e Lorenzo Del Lorenzi, CEO e CTO di Fibra.City, i quali ci hanno raccontato obiettivi e volontà legati allo sviluppo della fibra ottica nel nostro paese.

Si perché l’obiettivo di Open Fiber è quello di cablare la maggior parte della nostra penisola con la fibra ottica, evolvendo quello che è stato definito nel 2017 dall’Unione Europea come uno dei fanalini di coda in termini di reti ultrabroadband.

Lorenzo De Lorenzo, amministrato delegato di Fibra.City ci spiega quanto sia importante far conoscere e comprendere la fibra ottica ai diversi clienti.

Noi vendiamo solo network FTTH e lo facciamo sapendo di rinunciare a una grossa fetta di mercato e fatturato. Questo perché noi vogliamo garantire ai nostri clienti mega sicuri, garantendo le aspettative prestabilite

Ma lo scopo di Fibra.City è anche e soprattutto quello suddividere con cura i diversi tipi di richieste, poiché chi giustamente videogioca online è diverso da colui che magari utilizza internet solo per vedere Netflix o semplicemente navigare.

Abbiamo studiato dei pacchetti a seconda del tipo di cliente, per quanto riguarda il gaming stiamo puntando a diverse collaborazioni con publisher di videogiochi, l’idea è fare in modo che l’interesse per la fibra ottica sia tangibile. Crediamo molto nel gaming” Conclude Lorenzo De Lorenzi.

Emanuela Orfei, invece, è la responsabile vendite dell’Area Nord di Open Fiber che ci ha raccontato come tutto il progetto di cablaggio sia estremamente ambizioso.

“La tecnologia FTTH che caratterizza Open Fiber permette l’arrivo dei servizi più avanzati direttamente a casa, offrendo il massimo dell’efficienza e delle performance.  È l’unico sistema che garantisce una velocità di trasmissione fino a 1 Gigabit al secondo, perfetto per l’upload, il download, e capace di ridurre notevolmente il tempo di latenza, uno dei peggiori nemici dei giocatori”.

Il progetto di cablare interamente in fibra ottica è ambizioso, oltre a essere unico nel nostro paese, questo perché gli operatori tendono a utilizzare ancora il rame; in breve puntano ancora sull’FTTC.” Ha poi continuato “Cablare in fibra ottica richiede tempo, poiché bisogna scavare e affrontare tutti gli elementi del caso, ma è attualmente l’unica rete che permette di fare quel salto percettibile a livello di performance, arrivando fino a 40 GB. Oltre a questo, una volta che la fibra ottica arriva a casa, non bisogna più toccare niente: può infatti essere supportata di volta in volta, scalando gli apparati in sede.

Anche sul gaming Emanuela Orfei è convinta che possa essere fondamentale nello sviluppo tecnologicoNel corso di questi ultimi anni le piattaforme si sono evolute, stanno arrivando numerosi servizi di streaming e il digitale sta prendendo il sopravvento. I ragazzi e le nuove generazioni si rendono conto che cosa significhi giocare con una connessione di un certo tipo, per questo per noi è importante far conoscere la nostra idea grazie al gaming e a questi tipi di eventi.”

Grazie all’evento, siamo riusciti a parlare anche con Antonio Mercogliano conosciuto come Tony Tubo, conosciuto streamer di FIFA e content creator su YouTube che ci ha spiegato non solo quanto la connessione sia importante per giocare ma anche un simpatico aneddoto “Dove abito io è presente un centro commerciale che durante la sua costruzione è stato cablato interamente in fibra ottica, ciò ha permesso anche a me di poter far arrivare la fibra direttamente nella mia abitazione, potendo sfrutta l’FTTH. Come content creator questo è stato fondamentale per permettermi di caricare video, usare stream e giocare in rete senza problemi. Proprio per quanto riguarda il gioco online, è importante avere una connessione in grado di evitare lag e soprattutto disconnessioni”

Ringraziamo Lorenzo De Lorenzi, Emanuela Orfei e Antonio Mercogliano per il tempo che ci hanno offerto durante l’evento. Attraverso Open Fiber e Fibra.City potete accedere ai siti dedicati e approfondire il tutto.