Xbox One

The Outer Worlds offrirà una grande libertà di scelta

Uno dei titoli che più ha lasciato senza fiato la community durante l’ ultima kermesse di Los Angeles è stato sicuramente The Outer Worlds, ultimo lavoro di Obsidian. La software house facente parte dei Xbox Game Studios ha inoltre anche avuto l’onore di aprire la conferenza E3 2019 di Microsoft. Un ulteriore attestato di stima sulla grande qualità del futuro ed attesissimo titolo.

Durante il periodo E3 i vari dirigenti della software house hanno inoltre avuto l’occasione di parlare con la stampa e raccontare qualcosa di più del loro rapporto con Microsoft e, soprattutto, del loro attesissimo lavoro.

McPhee, il narrative designer di The Outer Worlds, ha infatti parlato di come ci si sente a far parte degli Xbox Game Studios. “Una delle cose più importanti è che riusciremo a raggiungere più persone; in particolare Xbox Game Pass ci consentirà di vedere le reazioni di moltissima gente che probabilmente non avrebbe neanche provato il nostro titolo. Magari lo troveranno interessante e ci giocheranno molto”.

Tuttavia tale fatto, continua McPhee, non avrà effetti sulla profondità e complessità di The Outer Worlds. Il fatto che il titolo sia giocato da più gente, magari meno hardcore, non ha infatti fatto cambiare i piani allo studio. “Questo è un titolo Obsidian, vogliamo dare ai giocatori una grande libertà di scelta e l’opportunità di fare quello che vogliono. Il tutto con le relative conseguenze ovviamente” ha infatti concluso il narrative designer.

Che ne pensate di questa notizia, credete nelle dichiarazioni fatte da Obisidian? Comprerete The Outer Worlds o non siete interessati al titolo? Fatecelo sapere nei commenti!

La maniera migliore per approcciare un titolo Obsidian e provarne uno: acquista Pillars of Eternity II Deadfire