Giochi PC

The Witcher 3 in ritardo, servono 3 mesi in più di lavoro

The Witcher 3: Wild Hunt uscirà in ritardo. L'annuncio arriva direttamente dal team di CD Projekt RED, tramite una lettera aperta pubblicata sul sito ufficiale della software house. La nuova data d'uscita è fissata per il 19 maggio 2015, 12 settimane dopo rispetto a quanto preventivato.

The Witcher 3: Wild Hunt

Fortunatamente gli sviluppatori promettono che non ci saranno ulteriori ritardi, visto che non si tratta del loro primo gioco e non sono di certo "novellini" nell'industria videoludica.

Il ritardo sembra imputabile alla vastità del gioco, alla sua complessità, all'ambizione del team, alla presenza di alcuni dettagli da correggere e alla volontà di pubblicare un gioco senza bug. Difficile dare torto a CD Projekt RED, soprattutto in questi giorni di titoli pubblicati e rattoppati grossolanamente.

Sul banco degli imputati potremmo mettere Assassin's Creed Unity, ma anche Driveclub e Halo The Master Chief Collection, per non fare torti a nessuno. Stiamo parlando di tre titoli "Tripla-A", non di produzioni indipendenti realizzate da un team di poche persone, o con poca esperienza nel settore, e di tre giochi usciti poco tempo fa. Andando indietro nel tempo la situazione non migliora di certo (qualcuno ha detto Sim City o Diablo 3?).

L'errore di CD Projekt è stato di svelare troppo in fretta la data d'uscita, come ammesso dagli sviluppatori nella lettera aperta.

"Vi dobbiamo delle scuse. Abbiamo fissato la data d'uscita troppo frettolosamente. […] Sappiamo cosa vogliamo fare per rendere Wild Hunt uno dei migliori giochi di ruolo di sempre e continuiamo a lavorare duramente per raggiungere il nostro obbiettivo. Per questo motivo ci scusiamo e vi chiediamo di fidarvi". Scuse accettate? Lo scopriremo il 19 maggio 2015, quanto The Witcher 3: Wild Hunt uscirà su PC, PS4 e Xbox One.