Nintendo Switch

TT Isle of Man 2 Ride on the Edge | Recensione: Tourist Trophy su Nintendo Switch


TT Isle of Man 2 Ride on the Edge – Nintendo Switch
Genere
Racing Game
Piattaforma
Nintendo Switch
Sviluppatore
Kylotonn
Editore
Bigben Interactive
Data di Uscita
14/05/2020

Dopo un inizio un po’ in sordina, con tanto di numerosi dubbi emersi da più parti riguardanti la particolare natura ibrida della piattaforma, Nintendo Switch è riuscita a zittire un po’ tutti, risalendo presto la china ed imponendosi oggi come una delle più fulgide realtà sul mercato. Questo grande successo da parte della piccola console di Nintendo è sicuramente da ricercare nella grande presenza di titoli first-party, con il celebre publisher nipponico che negli ultimi anni ci ha regalato una pletora di vere e proprie killer app, capaci da sole di rendere obbligatorio l’acquisto di Nintendo Switch per moltissimi appassionati. Tale incredibile supporto ha avuto un ritorno assolutamente considerevole anche per quanto riguarda gli studi di terze parti, con numerosi publisher e software house che sono presto salite sul carro dei vincitori proponendo i propri lavori anche su Nintendo Switch. Una delle ultime opere a fare il grande salto e ad approdare sulla piccola piattaforma nipponica è TT Isle of Man 2 Ride on The Edge, secondo capitolo della saga che ci permette di immergerci in quella magica competizione che è il Tourist Trophy uscito poco più di un mese fa anche su PC, PS4 e Xbox One.

TT Isle of Man 2 Nintendo Switch

Il Tourist Trophy in versione virtuale

TT Isle of Man 2 Ride on The Edge, se non avete ancora avuto modo di mettere le mani sopra le altre versioni del racing game di Kylotonn Racing, è un titolo in grado di regalare grandi soddisfazioni sia agli utenti meno esperti che ai grandi appassionati di motociclismo. Nonostante una formula di gioco e dei controlli capaci di dare libero sfogo a virtuosismi vari, infatti, TT Isle of Man 2 riesce a rivelarsi abbastanza godibile anche per i neofiti del genere, sebbene sia innegabile come, per forza di cose, le barriere all’ingresso siano comunque presenti e, prima di prenderci la mano, ci troveremo più e più volte in ultima posizione o spiattellati in qualche infelice curva. Alla fine dei conti si tratta comunque di un’ottima via di mezzo tra hardcore e arcade, resa ancora più interessante e funzionale da un gran numero di opzioni di personalizzazione che ci permettono di render ancor più versatile il tutto.

TT Isle of Man 2 Nintendo Switch

Per quanto riguarda le modalità di gioco, invece, in TT Isle of Man 2 a fare la parte del leone è la modalità carriera, che, come da buon titolo sportivo, includerà sia gli aspetti più operativi della competizione che quelli più prettamente gestionali. Tra una gara e l’altra saremo infatti chiamare a scegliere scuderia, personalizzare il nostro bolide e gestire dei power-up che otterremo coi nostri piazzamenti. Un climax ascendente di gare e upgrade che avrà il suo culmine nel Tourist Trophy, di cui dovremmo però prima guadagnarci l’accesso con tutta una serie di buone prestazioni.

Di contorno alla carriera vi è poi poi, oltre alle classiche modalità come gara veloce e il multiplayer, anche un’opzione che ci permetterà di girare in tutta libertà per le varie location del titolo, concedendoci quindi di assaporare senza particolari limiti o pressioni varie i tracciati che hanno reso celebre l’immortale competizione. Innegabile, infatti, come uno dei maggiori punti di forza di TT Isle of Man 2 Ride on The Edge siano infatti proprio le magiche location dell’Isola di Man e dell’arcipelago britannico.

TT Isle of Man 2 e Nintendo Switch: un amore non sbocciato

Se per quanto riguarda la formula di gioco c’è quindi poco altro da dire, e per un’analisi più approfondita vi rimandiamo a quella che è la nostra recensione completa del gioco su PS4, a destare parecchio interesse era sicuramente la bontà della conversione del titolo su Nintendo Switch. Purtroppo, e ci duole veramente dirlo vista la qualità ludica dell’opera, il lavoro fatto su tale aspetto in TT Isle of Man 2 Ride on The Edge è decisamente rivedibile. Come potete ampiamente vedere nelle immagini a corredo di questo articolo, difatti, Kylotonn Racing ha lesinato sui dettagli in maniera evidente, proponendo ambientazioni spoglie, modelli talmente spigolosi da far rabbrividire produzioni di dieci anni fa e una cura generale assolutamente latente. Il tutto, per fortuna, passa anche in parte in secondo piano quando ci lanceremo con i nostri bolidi nei sinuosi tracciati del Tourist Trophy, ma è innegabile come fosse lecito aspettarsi qualcosa in più.

TT Isle of Man 2 Nintendo Switch

A rimarcare ulteriormente la natura secondaria di tale conversione sono poi numerose scritte talmente piccole da risultare praticamente illeggibili in modalità portatile, rimasuglio evidente e ben presente delle versioni maggiori del titolo. Chiosa finale di tale infelice carrellata sono poi dei caricamenti talvolta estenuanti, che ci terranno diversi minuti in attesa di poter posizionarci sulla griglia di partenza. Il framerate, quello sì, è fortunatamente stabile, ma si tratta pur sempre dell’unica, per quanto radiante, luce di uno spoglio panorama.

TT Isle of Man 2 Ride on the Edge – Nintendo Switch

TT Isle of Man 2 Ride on the Edge dopo aver fatto faville su PC, Xbox One e PlayStation 4 sbarca ora finalmente anche su Nintendo Switch.

6
6

Verdetto

TT Isle of Man 2 Ride on The Edge è sicuramente un ottimo titolo, un gioco in grado di regalare veramente tanto agli appassionati del genere e di proporre una delle esperienze ad oggi più valide sul mercato per quanto riguarda i racing game motociclistici. Purtroppo la conversione per Nintendo Switch dell’opera, tolto un framerate fortunatamente stabile, propone un impianto grafico decisamente arretrato, colmo di brutture tecniche e di fastidiose problematiche. Se volete giocare a TT Isle of Man 2 Ride on The Edge – e vi assicuriamo che ne vale la pena – il nostro consiglio è quindi quello, se possibile, di recuperarlo altrove.

Pro

- Gioco valido e divertente
- Framerate stabile

Contro

- Tecnicamente è un salto indietro di dieci anni
- Conversione molto approssimativa
- Per qualcuno potrebbe risultare ostico