Giochi PC

Un re sa usare anche la sua spada

Pagina 2: Un re sa usare anche la sua spada

Fuori dai centri cittadini l'azione passa dalla terza persona in dimensioni normali alla terza persona "super deformed", con i personaggi in adorabili versioni chibi che si spostano per la world map. I nemici saranno nuovamente presenti sul terreno e sarà così possibile scegliere se evitarli, sorprenderli alle spalle o attaccarli a muso duro frontalmente.

Il passaggio dallo scontro all'esplorazione avviene in maniera più fluida che in passato, ma la vera novità sta nel sistema di combattimento interamente rivisto per abbracciare la dinamicità del tempo reale. All'interno di un party da tre potremo controllare un personaggio e spostarlo liberamente per il campo nei limiti dello spazio imposto dal combattimento e identificato da un perimetro di colore azzurro.

Ni no Kuniâ„¢ II  Il destino di un regno

Gli attacchi si dividono in leggeri e pesanti, mentre in difesa si potranno parare e schivare i colpi nemici. Grazie a uno speciale anello chiamato Armanello è possibile equipaggiare tre tipi di arma corpo a corpo e un'arma attacco a distanza di tipo differente a seconda del personaggio. Gli equipaggiamenti difensivi sono invece assegnati indipendentemente dal personaggio.

Le armi da mischia hanno un indicatore di carica che si riempie colpendo il nemico; una volta raggiunto il 100% scatenano tutta la loro forza. Colpire un nemico con un'abilità quando la spada è caricata al massimo ne modifica gli effetti.

Il gioco permette di regolare lo scambio di armi in modo manuale, altrimenti si può delegare tutto al controllo assistito che abbassa ulteriormente un livello di difficoltà pensato per principianti.

Ni No Kuni 2

La grande assenza di questo secondo capitolo sono i Famigli, sostituiti dagli spiriti della natura Cioffi. I buffi esserini che ricordano dei Pikmin non hanno bisogno di essere controllati, ma si muoveranno autonomamente sul campo di battaglia fornendo aiuti sia in attacco che in difesa a seconda del tipo a cui appartengono.

Quando saranno pronti attireranno la nostra attenzione e potremo interagire con loro per attivare un attacco speciale. Alcuni evocano veri e propri cannoni, altri forniscono il recupero energia. Se ne potranno portare dietro in numero limitato perciò è importante scegliere la giusta strategia a seconda del proprio stile di gioco.

Chi predilige attaccare a testa bassa delegando il controllo delle cure agli altri potrà trovare un gran sostegno nei Cioffi capaci di generare scudi o pozze curative. L'altra meccanica che ci aiuta durante il combattimento è l'assorbimento dei Cioffi in base all'abilità che vogliamo potenziare. Così come era per le armi caricate al 100%, anche l'assorbimento permette di incrementare la forza e modificare gli effetti.

Inizialmente i Cioffi si potranno risvegliare e inserire in squadra depositando la giusta offerta nei pressi degli idoli sparsi nel mondo di gioco mentre successivamente si avrà accesso a un laboratorio di creazione e potenziamento, dove far salire di livello anche gli spiriti.

Ni no Kuniâ„¢ II  Il destino di un regno

Così come Oliver poté contare su Lucciconio, anche Evan avrà accanto a sé un compagno speciale. Si tratta del Nume Tutelare Solario, una presenza essenziale ai fini del proseguo dell'avventura il cui vincolo tra i due è motivo per il quale il giovane felinide può finalmente governare.

In combattimento il goffo e per nulla spaventoso Solario – reso nuovamente comico attraverso l'uso del romanesco –  dispensa sfere dorate che se raccolte inducono uno stato di frenesia. In questa speciale condizione gli attacchi fanno parecchio male e si possono usare tutte le abilità che si vogliono.

Ogni sovrano ha il proprio Nume Tutelare e senza svelarvi nei dettagli la trama, è possibile che alcuni Numi perdano il controllo costringendoci a coreografici scontri dove le meccaniche di ingaggio cambiano e nuovi Cioffi fanno ingresso in campo. Questo tipo di sfida risulta nettamente più avvincente.