Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Warhammer: Chaosbane Provato

Genere
Hack 'n' slash
Piattaforma
PS4, Xbox One, PC
Sviluppatore
Eko Software
Editore
Bigben Interactive
Data di Uscita
04/06/2019

Warhammer: Chaosbane porta il gioco di Games Workshop nel mondo degli hack 'n' slash e la nostra prima prova ci ha convinto positivamente.

Previsto per il prossimo giugno, Warhammer: Chaosbane, a cura di Eko Software, porta il wargame tridimensionale di Games Workshop nel mondo degli hack ‘n’ slash. Non è però la prima volta che questo marchio di successo ha avuto una trasposizione videoludica. Tra i tanti nomi spiccano certamente Total War: Warhammer, fantastico videogioco di strategia in tempo reale, seguito da un ulteriore secondo capitoloWarhammer: Vermintide, divertente FPS cooperativo e infine Warhammer Age of Sigmar: Champions, versione free to play per PC e console dell’omonimo gioco di carte collezionabili.

L’azienda britannica ha stretto negli anni collaborazioni con studi di tutto il mondo per diffondere digitalmente Warhammer Fantasy Battle e il successivo Age of Sigmar fra i giocatori, con validi risultati. Eppure, uno dei generi che meglio si presta alla vasta e complessa lore di Warhammer non era ancora stato sfruttato, almeno prima dell’avvento di Warhammer: Chaosbane, di cui abbiamo avuto modo di partecipare alla closed beta.

L’inizio della fine

Le nostre impressioni, dopo svariate ore di gioco e aver provato ciò che la build poteva offrire, sono state molto positive. Il gameplay, come ci si aspetta da questo genere, è rapido e improntato verso l’azione, con decine e decine di avversari a schermo che sciamano verso il nostro eroe non appena ne rilevano la presenza. Le orde del Caos stanno infatti portando morte e distruzione, preludio della fine dei tempi. Lo sviluppo della storia è affidato alla penna di Mike Lee, già autore della casa editrice Black Library, che in passato ha scritto diversi libri ufficiali ambientati nell’universo di Warhammer.

Per il momento non possiamo esprimerci sulla trama, ma, almeno inizialmente, la successione dei livelli è molto lineare e ci obbliga a parlare con i personaggi principali nell’hub rappresentato della città di Nuln, spostandoci poi verso le fogne per completare gli obiettivi che ci sono affidati. Purtroppo, non abbiamo potuto vedere ulteriori ambientazioni o modalità di gioco. In ogni caso, il protagonista da noi scelto, fra quattro differenti classi, ha svolto egregiamente i propri doveri grazie alle sue potenti abilità.

Warhammer: Chaosbane permette infatti di scegliere fra un soldato dell’Impero, un Alto Elfo, un Nano e un’Elfa Silvana. Ognuno ha delle caratteristiche peculiari: il primo svolge principalmente il ruolo di tank, mentre il secondo ha una scarsa difesa, ma attacchi devastanti grazie alla magia. Sfortunatamente gli ultimi due non erano utilizzabili, quindi non sappiamo come si comportano in combattimento, anche se dovrebbero essere rispettivamente il berserker e la ranger del gruppo.

Complessivamente abbiamo a disposizione 180 differenti abilità per combattere 70 differenti tipi di mostri durante la nostra avventura. Ovviamente, completando missioni e uccidendo i nemici si guadagna esperienza che consente di salire di livello. I nuovi attacchi speciali e le versioni potenziate degli stessi sono sbloccate automaticamente durante questa progressione, tuttavia, per attivarle inserendole in uno slot rapido è necessario utilizzare gli skill point disponibili.

I livelli salgono relativamente in fretta, tuttavia ciò non vale per i punti appena citati: in breve si hanno a disposizione molte abilità, ma bisogna comunque effettuare una scelta in base al proprio modo di giocare. Abbiamo infatti apprezzato le abilità del mago in grado di rallentare i nemici, anche se dubitiamo che le meccaniche di gioco resteranno invariate da oggi a giugno. Alcune magie possono infatti essere lanciate all’infinito senza consumare l’energia e altre no, così come le fiale per recuperare la vita non hanno limiti ma richiedono solo di attendere qualche secondo prima di poter essere riutilizzate. Ciò ha reso la nostra partita piuttosto semplice, per fortuna i giocatori più esigenti saranno felici di sapere che la difficoltà può essere incrementata svariate volte, rendendo i nemici molto più resistenti e pericolosi.

Non dimentichiamoci inoltre del loot, uno degli elementi portanti degli hack ‘n’ slash, che naturalmente non manca in Warhammer: Chaosbane. Nemici e forzieri generano equipaggiamento casuale da raccogliere, la cui qualità è indicata dal colore. Purtroppo non si possono vedere le caratteristiche nel dettaglio se non si trova nell’inventario, rendendo un po’ tedioso sostituire i vari pezzi e portare al mercante tutto ciò che ci è inutile. Perlomeno la personalizzazione è alta grazie alla varietà estetica di qualsiasi cosa troviamo. Certo, le statistiche migliori la fanno da padrone, ma è apprezzabile vedere il protagonista cambiare spesso armi e armature.

Non siamo purtroppo riusciti a provare la coop, studiata proprio per quattro giocatori. Nonostante la presenza del matchmaking, che non ci ha reso facile capire quando la nostra partita era aperta ad altri o quando invece eravamo noi a cercare un’altra sessione, non abbiamo quasi mai incontrato altri giocatori. Le uniche volte che ci siamo connessi abbiamo invece sperimentato freeze e crash del gioco.

Nulla da eccepire per quanto riguarda il versante tecnico di Warhammer: Chaosbane. La prospettiva isometrica offre infatti scenari piuttosto dettagliati, anche se un po’ vuoti e ripetuti. Abbiamo comunque un buon dettaglio dei modelli tridimensionali di oggetti e nemici presenti sullo schermo, che però non hanno causato rallentamenti di sorta, almeno se si rispettano i requisiti consigliati. Ciò che invece ci ha conquistato sono gli effetti di luce e particellari che certe abilità sono in grado di generare: soprattutto le magie, illuminano e colorano gli scenari, oltre a causare ingenti danni ai nemici che hanno la sfortuna di incontrarci.

Prime impressioni

Warhammer: Chaosbane ha tutte le carte in regola per diventare un grande hack ‘n’ slash senza stravolgere il genere, ma unendolo alla forte licenza del wargame di Games Workshop. Abbiamo però rilevato qualche problema nel multiplayer, che dovrebbe rappresentare uno dei pilastri portanti del gioco. Siamo comunque sicuri che per il prossimo 4 giugno, quando sarà disponibile per PC, PlayStation 4 e Xbox One, questi difetti saranno già stati risolti.

Vi piacciono gli hack ‘n’ slash con visuale isometrica? Volete un universo fantasy ricco di storia? Allora preparatevi a combattere il Caos prenotando la vostra copia di Warhammer: Chaosbane per PC, PlayStation 4 e Xbox One.