PlayStation

Xbox 720 nel 2013 con Blu-Ray, Kinect integrato e due GPU

Xbox 720 debutterà nel periodo di Natale del 2013 e avrà il lettore Blu-Ray. In queste ultime settimane le indiscrezioni sulle nuove console si susseguono a ritmo serrato e spesso i conti non tornano.
Secondo quanto riportato da VG247, “Microsoft ha svelato i dettagli di Xbox 720 a determinati partner e ha internamente confermato il debutto del sistema per il Natale 2013. Il sistema avrà anche il Blu-Ray, contrariamente a indiscrezioni recenti”, e in modo simile alla prima voce di corridoio concreta, pubblicata da Kotaku.

Nelle settimane scorse si è parlato infatti dell’uso di un sistema basato su memoria flash e ben due versioni di Xbox, presentate in momenti differenti. Le fonti di VG247 però non fanno riferimento a tutto ciò e, sembra strano ma è così, affermano che la console avrà due GPU. “È come due PC uniti l’uno con l’altro”, avrebbe detto una di queste “gole profonde”.

La prossima Xbox, nome in codice Durango (così si mormora)

Le due GPU sarebbero derivate dall’architettura Graphics Core Next, che dà vita alle schede video Radeon HD 7000. A quanto pare i due core grafici non sarebbero pensati per funzionare insieme, in una sorta di modalità CrossFire in cui si occupano di visualizzare diverse parti dello stesso elemento, bensì lavoreranno singolarmente, riproducendo a schermo elementi diversi contemporaneamente.

Per quanto concerne la CPU, si parla di una soluzione con quattro o sei core, uno di quali sarà dedicato a Kinect e uno al sistema operativo. La console inoltre richiederà la connessione a Internet permanente come misura anti-pirateria. Inoltre, Kinect sarebbe parte del dispositivo e non sarebbe un prodotto stand-alone.

Questa notizia, da prendere con le molle, segue quella di settimana scorsa sulla Playstation 4 Orbis. Al momento l’unico aspetto che emerge con sempre più sicurezza è l’hardware progettato da AMD per entrambe le console. Non è chiaro se la CPU della prossima Xbox sarà x86-64 come quella presunta di PS4, ma a tal proposito va detto che in passato si parlava di un’architettura PowerPC, nome in codice Oban

Da notare che VG247 non cita chiaramente una tecnologia anti-giochi usati come le precedenti indiscrezioni, ma parla di una connessione a Internet obbligatoria contro la pirateria. Difficile dire se in casa Microsoft considerino lo scambio di giochi tra amici o la restituzione in negozio per l’acquisto di nuovi giochi alla stregua della pirateria. Noi ci auguriamo di no.