Xbox

Xbox sarà come iPhone e metterà fine alla Console War secondo Ben Gilbert

Con l’arrivo di una nuova generazione di console ci saranno grandi novità, tra videogiochi, servizi e potenzialità tecniche; ma c’è qualcosa che non cambia mai, la Console War. I fan dei due “schieramenti” cercheranno di eleggere la miglior console tra PS5 e Xbox Series X. Non tutti però pensano che la Console War possa durare a lungo. Ben Gilbert di Business Insider ha infatti stilato quattro punti che renderanno Xbox un nuovo modo di vedere i videogiochi.

Per iniziare, Gilbert spiega che Microsoft non è particolarmente interessata alla vendita della console, in quanto hardware. L’obbiettivo primario rimane infatti la vendita dei giochi, indipendentemente da dove avvenga: Xbox, PC o smartphone; tutto ciò che conta è raggiungere il videogiocatore.

Xbox Series X

Il secondo e il terzo punto vertono invece sul brand “Xbox”. La nuova Series X è solo una scatola e non è un nuovo ecosistema indipendente: la retrocompatibilità è infatti un punto fondamentale sia a livello software (supporto a tutti i giochi One e a tutti i giochi Xbox e Xbox 360 che funzionano su One) sia a livello hardware (tutti gli accessori One funzioneranno su Series X).

Come spiegato nel terzo punto, infatti, non si tratta più di nuove console e da questo momento il brand sarà solo “Xbox” (e non “One” che sostituisce “360”). Ben Gilbert afferma che si deve immaginare Xbox come iPhone, una serie di nuovi device che supportano anche tutto quello che era venuto prima: ovviamente con vari gradi di compatibilità man mano che l’hardware avanza, ma senza netti salti da un device all’altro.

Infine, Microsoft potrebbe veramente mettere fine alla Console War con il proprio Game Pass, che potrebbe definitivamente divenire il “Netflix dei videogiochi”. Non dimentichiamo inoltre Project xCloud, che potenzierebbe enormemente (appena disponibile in tutto il mondo in “versione 1.0”) l’offerta dei servizi digitali di Microsoft.

In poche parole, la Console War classica, vista come scontro tra due macchine da gioco che propongono sopratutto contenuti esclusivi, è destinata a terminare: ci aspetta un’epoca di accessibilità massima, indipendentemente dall’hardware scelto. Considerando anche i credibili rumor dell’arrivo di esclusive Sony PlayStation su PC, come Horizon Zero Dawn, un futuro dove la Console War è cambiata sembra sempre più possibile.

Per ora, però, Xbox One e PlayStation 4, disponibili su Amazon, sono tutto quello che abbiamo a disposizione.