Xbox One

Xbox, la qualità dei titoli first party è essenziale per Phil Spencer

Uno dei fil rouge delle ultime conferenze di Microsoft è sicuramente quello legato all’acquisizione di nuove software house. Nell’ultimo anno a questa parte, infatti, grossi nomi sono passati sotto l’egida degli Xbox Game Studios. Tra questi possiamo annoverare studi di primissimo piano come Ninja Theory, Obisidian e Double Fine. La software house del celeberrimo Tim Schafer è poi in particolare l’ultima aggiunta delle scuderie Xbox, essendone stata annunciata l’acquisizione solo all’E3 2019.

Proprio il grande numero di studi sotto il controllo di Microsoft è stato l’oggetto di una lunga intervista rilasciata dal boss di Xbox, Phil Spencer, a Kotaku. Dopo aver ammesso qualche sbaglio nella gestione passata dei titoli first party, Spencer si è però detto decisamente fiducioso sul futuro dei nuovi progetti Xbox e sulla loro qualità.

Spencer ha infatti affermato che, tra le altre cose, il gran numero di software house permetterà ai vari studi di poter lavorare meglio e con più calma, potendosi permettere il lusso di pensare tranquillamente a nuove feature e permettendoli di raggiungere una qualità migliore dei vari lavori.

Il boss di Xbox si è poi dichiarato soddisfatto dai lavori attualmente in corso su alcuni dei franchise più importanti del colosso americano, come Halo, Gears, Forza e Minecraft. Chiosa finale su Fable, con Spencer che non ha ne confermato ne smentito l’esistenza dell’atteso titolo.

Che ne pensate delle dichiarazioni di Phil Spencer? Secondo voi la divisione gaming di Microsoft, grazie anche alle nuove acquisizioni, riuscirà a risalire definitivamente la china ed ad offrirci titoli di grande qualità? Fateci sapere le vostre opinioni a riguardo nei commenti!

Se credete nella visione di Phil Spencer potete recuperare una Xbox One a un ottimo prezzo.