Altre Console

Xbox Scarlett e i devkit: Microsoft punterebbe all’effetto sorpresa

A differenza di quanto sta avvenendo con Xbox Scarlett, negli ultimi mesi sono apparse regolarmente una serie di immagini e foto riguardanti i devkit di PS5 che ormai conosciamo abbastanza bene. Non si può dire lo stesso della console Microsoft che sembra essere circondata da una ben maggiore segretezza. Sono tante le ipotesi che si possono fare a riguardo e una in particolare è stata rilanciata dal giornalista Tom Warren della testata The Verge.

Rispondendo su Twitter in merito alla foto più recente dei devkit di PS5 Warren ha detto: “Qualcuno li ha a mala pena e l’hardware è tutt’altro che definitivo. Per questo stanno circolando assurdità come il fatto che Xbox Scarlett non sia abbastanza potente etc. Microsoft vuole cogliere Sony di sorpresa a questo giro”. Warren ha poi risposto a chi gli chiedeva com’è possibile che gli sviluppatori possano essere al lavoro su una console che non conoscono del tutto in prima persona.

Il giornalista ha risposto: “Gli sviluppatori costantemente realizzano giochoi per hardware di cui non conoscono le reali capacità. Non tutte le specifiche hardware hanno importanza”. Al di là delle ipotesi sui devkit è certo che Microsoft ha recentemente rilasciato dichiarazioni molto incisive sul supporto delle proprie console da parte degli sviluppatori first party.

Il responsabile degli Xbox Game Studios, Matt Booty, ha garantito che ci sarà un titolo ogni quattro mesi realizzato da uno dei quindici team di sviluppo che ad oggi compongono la numerosa scuderia di Microsoft. Allo stesso tempo la multinazionale vuole, anche nella sua console di prossima generazione, puntare sulla retrocompatibilità e per questo ha garantito che molti titoli Xbox One potranno essere giocati sin dal lancio su Scarlett.

Una delle esclusive migliori per Xbox One oggi è sicuramente Gears 5. Potete trovare l’ultimo episodio della saga di Microsoft anche su Amazon a questa pagina.