PlayStation

XCOM: Enemy Within, filmato del maxi DLC da 30 euro

Firaxis e 2K hanno pubblicato un filmato di mostrativo di XCOM: Enemy Within, la corposa espansione di XCOM: Enemy Unknown. Il video, completamente sottotitolato in italiano, permette di dare un'occhiata alle novità di questo DLC.

Si parla di nuove armi, abilità, nemici e mappe, ma le novità principali sono i MEC e i soldati geneticamente modificati. I primi sono esoscheletri corazzati molto resistenti e forti anche negli scontri corpo a corpo, ma con lo svantaggio di non riuscire a ripararsi dietro le coperture.

MEC e Mechtoid in un artwork di XCOM: Enemy Within

L'introduzione di personaggi così potenti potrebbe sbilanciare le sorti della battaglia e per questo gli sviluppatori hanno deciso di rendere le cose difficili ai giocatori, che saranno costretti ad accumulare una quantità ingente di risorse per assemblare un esoscheletro. Inoltre anche gli alieni potranno contare su creature simili, soprannominate Mechtoid.

I soldati geneticamente modificati sono invece comuni esseri umani con caratteristiche potenziate e abilità che gli permetteranno di saltare più in alto, di subire più colpi, di deviare gli attacchi psichici dei nemici e così via.

L'espansione introduce anche il MELD, un nuovo materiale genetico da sfruttare per accedere a nuove ricerche e miglioramenti per i propri soldati. Il problema è che questa sostanza rimane sul campo di battaglia per pochi turni, costringendo i giocatori a vere e proprie incursioni per recuperare il prezioso bottino.

XCOM: Enemy Within, la maxi espansione di Enemy Unknown, sarà disponibile su PC e Mac a partire dal 15 novembre al costo di circa 30 euro. Per quanto riguarda la versione console non sarà possibile acquistare singolarmente l'espansione, ma bisognerà comprare la nuova versione del gioco a 40 euro. Il pacchetto includerà il titolo originale, l'Elite Soldier Pack, lo Slingshot Content Pack e naturalmente l'espansione Enemy Within.

Gli sviluppatori hanno giustificato questa strategia spiegando che questo aggiornamento sarebbe stato troppo grande per distribuirlo su console come un DLC. Sembra infatti che la quantità di nuovi contenuti sia così ampia da aver richiesto una nuova pubblicazione del gioco. Una strategia simile a quella attuata da Capcom con Dragon's Dogma e con l'espansione Dark Arisen. L'alternativa per Firaxis sarebbe stata la semplice cancellazione del DLC per PS3 e Xbox 360. Cosa ne pensate di questa strategia?