Tom's Hardware Italia
Nintendo Switch

Yoshi’s Crafted World, lo abbiamo provato in anteprima

Abbiamo provato in anteprima per la prima volto il nuovo titolo basati sul simpatico dinosauro verde: Yoshi's Crafted World.

La lineup di Nintendo per quanto riguarda la propria console ibrida Nintendo Switch sembra essere variegata e di qualità anche in questo 2019 che si è aperto in grande stile con la riproposizione di Super Mario Bros. U, titolo uscito precedentemente su Wii U che non riuscì a riscuotere il successo sperato nonostante una molte di contenuti davvero impressionante. Switch, quindi, si sta dimostrando una piattaforma in grado di far rivivere titoli di spessore, ma anche di riuscire a proporre qualcosa di nuovo ed eccellente senza cadere necessariamente nel banale e nello scontato.

Proprio a proposito di questo, negli scorsi giorni siamo stati negli studi di Nintendo per entrare in contatto per la prima volta in assoluto Yoshi’s Crafted World, nuovo platform 2D basato sul simpatico personaggio di Yoshi atteso per il 29 marzo. La nostra prova è durata circa un’oretta e non nascondiamo di esserci veramente divertiti, ragion per cui non vediamo l’ora di raccontarvi le nostre impressioni.

Il mondo diorama

La prima cosa che salta subito all’occhio in Yoshi’s Crafted World è la possibilità di interagire con la maggior parte dello scenario, sfondo compreso. All’interno di ogni livello sono nascosti una certa quantità di fiori, monete e monete rosse da raccogliere, molti di questi collezionabili sono però furbamente nascosti. Il modo migliore per individuarli è quindi mirare sparando con le uova a tutto ciò che è contornato di giallo, per farlo occorre prestare massima attenzione a tutto ciò che ci circonda.

Bisogna però riflettere prima  di sparare, poiché le uova trasportabili sono massimo 6 e spesso accade di rimanere a secco in attesa di incontrare nemici da inghiottire o respawn di uova per ottenerne di ulteriori. Tuttavia, le uova non sono l’unica cosa lanciabile dal nostro Yoshi, sono infatti utilizzabili anche altri tipi di oggetti trovabili in giro per il singolo livello, come cartoni, scatole e altri.

Per gli amanti dell’esplorazione e dei collezionabili siamo dinanzi a un autentico parco giochi, capace di intrattenere in maniera semplice e funzionale. Spesso capita di voler a tutti i costi ritornare a inizio livello per recuperare qualcosa che può esserci sfuggito, ciò rende le meccaniche di gameplay sia platform che esplorative volte principalmente a divertire grandi e piccini. Si perché il titolo è assolutamente fruibile per tutti, oltre a essere parecchio scalabile di difficoltà livello dopo livello. Chiariamo però che non dovrebbe raggiungere, anche nella sua forma finale, una difficoltà comparabile con Super Mario Bros. U, essendo Yoshi Crafted World un videogioco decisamente più lungo e più orientato al completamento dei singoli livelli.

A rendere il tutto più vario e completo ci pensano la cooperativa e i mondi al roveschio – flip side. La co-op è drop in/drop out e quindi permette di far entrare un proprio amico in locale quando si preferisce senza dover necessariamente ricominciare un livello, inoltre collaborare per raggiungere determinati collezionabili è assolutamente importante, oltre che sempre molto divertente.

I mondi al rovescio sono invece molto particolari. Vengono attivati in momenti specifici dei livelli e ci permette di dare uno sguardo più ravvicinato al background dello scenario. Sono spesso composti da minigiochi o da autentici livelli completi e danno una prospettiva diversa di ciò che si sta giocando.

Colore e vivacità

I mondi Nintendo sono sempre vivaci e colorati, Yoshi’s Crafted World non è da meno, immergendoci in in una serie di livelli diorama fatti di cartone davvero stupefacenti dal punti di vista estetico. La sua grafica particolare può farlo sembrare un po’ povero per qualche particolare di secondo grado, ma in realtà il tutto riesce davvero a sorprendere, anche considerando la varietà dei mondi che il gioco stesso riesce a offrire livello dopo livello.

L’attenzione per alcuni dettagli è poi davvero elogiabile. Sullo sfondo è possibile infatti scorgere una serie di elementi immediatamente riconoscibili come lattine, fiori giganti o scatole enormi. Con il mondo a rovescio è persino possibile trovare codici a barre o indirizzi di spedizioni di alcuni pacchi o cibi in scatola presenti come sfondo.

Verdetto preliminare

Yoshi’s Crafted World è come un’amorevole coccola. Sembra essere il platform 2D perfetto per chiunque: fruibile, lento coerentemente con le meccaniche proposte e tanti collezionabili da trovare nei livelli; Inoltre, ci siamo davvero innamorati dell’aspetto grafico: unico, vivace e colorato. I mondi che abbiamo provato ci hanno convinto e anche lato varietà non dovrebbero esserci molti dubbi, anche se per questo e la quantità di stage occorrerà attendere la recensione per avere un quadro più completo. Fino ad allora noi vi consigliamo di provare e scaricare la demo presente sul Nintendo Shop, così da cominciare già a farvi un’idea per il gioco che arriverà il 29 marzo.