Nintendo Switch

Zelda Breath of the Wild: scoperto uno segreto dopo 600 ore di gioco

Ci sono giochi come The Legend of Zelda Breath of the Wild che continuano a stupire dopo tanti anni dal rilascio ufficiale e dopo il tanto tempo speso a giocarci ininterrottamente. Proprio in questi giorni un giocatore con più di 600 ore di gioco accumulate su BotW ha scoperto un segreto affascinante relativo alle tante interazioni che il gameplay permette con l’ambiente.

In The Legend of Zelda Breath of the Wild le meccaniche di gioco permettono di interagire con tanti elementi presenti nell’ambientazione. Sfruttando il fuoco, per esempio, si possono alzare correnti d’aria che possono essere utilizzate per sollevarsi in alto tramite il proprio parapendio portatile. È proprio sfruttando una di queste interazioni tra gli elementi di gioco, e in particolare proprio il fuoco, che l’utente Avalares42 di Reddit ha trovato qualcosa di interessante.

Pare che piazzando un falò proprio sotto uno degli alveari di Zelda Breath of the Wild sia possibile procurarsi il miele senza dover avere a che fare con le fastidiose api: il fumo allontana gli insetti senza ucciderli, un aspetto che richiama esattamente ciò che succede nella realtà con gli apicoltori quando devono estrarre il miele dagli alveari. Potete visionare dal video in basso su Reddit come il giocatore esegua il processo passo passo: dapprima prende un po’ di legna da ardere e la piazza sotto un alveare, poi lancia al legno una freccia incendiaria facendo divampare le fiamme; infine le api, infastidite e stordite dal fumo, volano via lasciando l’alveare incustodito e pronto a essere raccolto dal giocatore.

[BoTW]Almost 600+ hours into the game and I just found out now that this was possible. from zelda

È sempre interessante vedere come gli sviluppatori di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, abbiano pensato a così tante di queste interazioni tra i diversi elementi di gioco. Si tratta sicuramente di una delle chiavi del successo del videogioco su Nintendo Switch, e chissà che non vediamo tante altre interazioni e combinazioni del genere con il sequel in arrivo nel prossimo periodo.

Se non avete ancora giocato a The Legend of Zelda: Breath of the Wild, vergognatevi e recuperate subito una copia su Amazon da questo link.