Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
3

Vodafone Pay e paghi con lo smartphone spento

Vodafone Pay è un nuovo servizio di pagamento via smartphone che verrà presentato lunedì prossimo. Funzionerà con le carte di credito di ogni banca.

Vodafone Pay e paghi con lo smartphone spento

Vodafone Pay è un nuovo servizio che consentirà, in seno alla app Vodafone Wallet, di effettuare pagamenti nei negozi anche se il proprio smartphone è spento oppure ha esaurito la batteria. Sarà presentato lunedì ma Alessandro Longo su La Repubblica ne dà una dettagliata anticipazione.

La modalità di transazione è quella di sempre: si accosta il proprio cellulare al POS di tipo contactless – quello che riconosce il dialogo wireless di prossimità – e si procede con l'addebito sulla propria carta di credito memorizzata nella app. La novità rispetto al passato è che il terminale consente la procedura anche da spento, grazie a un particolare impiego della tecnologia NFC.

contactless payment

In secondo luogo si può associare la propria SIM a una carta di credito di qualsiasi banca, poiché di fatto quest'ultima viene virtualizzata – quindi anche in caso di furto nessuno può mettere le mani sui codici originali della carta fisica. All'utente viene chiesto solo di inserire i dati correlati sulla app, dopodiché non dovrà fare più nulla. Le transazioni sotto i 25 euro non richiederanno PIN, mentre per spese più alte bisognerà procedere con la digitazione di un codice sul POS.

Nel frattempo, a conferma del buon tempismo di Vodafone, la nuova edizione dell'Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano indica che i  pagamenti digitali con carta in Italia crescono del 5,6% e raggiungono quota 164 miliardi di euro. Determinante la crescita dei "New Digital Payment" (eCommerce, ePayment, Mobile Payment & Commerce a distanza e in prossimità, Mobile POS e Contactless Payment): registrano un +22%. Valgono ormai il 13% delle transazioni con carta.

"L'acquisto di beni e servizi via Smartphone traina il settore: cresce del 71% e vale 1,7 miliardi", si legge nella nota ufficiale. "Crescono anche i pagamenti di bollette via Smartphone (+172%) e gli acquisti e prenotazioni nei trasporti: nel 2015 sono state vendute 6 milioni di corse in bus e 6 milioni di corse in car sharing". Da rilevare poi che l'infrastruttura contactless è ormai matura: i POS sono raddoppiati (500.000 a fine 2015) e le carte abilitate passano da 12 a 20 milioni.

"Nel 2015 gli italiani non si sono disfatti del contante come sistema di pagamento: è ancora saldamente superiore al 50% del totale delle transazioni. Tuttavia, il ricorso a forme di acquisto diverse da quelle tradizionali sta diventando il motore del cambiamento dell'esperienza di pagamento degli italiani", ha affermato Alessandro Perego, Responsabile Scientifico dell'Osservatorio Mobile Payment & Commerce.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #E-Gov?
Iscriviti alla newsletter!