Wide Photo Fest, la festa di tutti i fotografi

Piazza Gae Aulenti a Milano è una delle mete preferite dei fotografi.  Chi la frequenta si aspetta di trovare, a qualsiasi ora del giorno, tanto un fotografo professionista quanto un ragazzo alle prese con un selfie artistico. E proprio per questo il Wide Photo Fest 2017 non poteva trovare spazio più straordinario per dimostrare al meglio tutte le sfaccettature del mondo imaging.

Il Wide Photo Fest è un evento promosso dall'Associazione Italiana Foto & Digtial Imaging, in programma a Milano dal 9 all'11 giugno, nell'ambito della prima edizione del Milano Photoweek: tre giorni per partecipare ed eventi, workshop e spettacoli gratuiti che offrono un'esperienza completa del panorama video e fotografico in un contesto innovativo. Ci siamo stati ieri, per presenziare all'inaugurazione e alle prime attività.

wff17 (12)

La parola wide nel nome rimanda agli obiettivi grandangolari, e all'idea di allargare i confini per includere più idee, più persone. Più precisamente uscire in strada, lasciando i tradizionali spazi di una fiera, e disperdere nella piazza gli stand a forma di igloo, così che chiunque possa accedervi, anche solo per curiosità.

L'idea all'origine di questo evento risiede nella volontà da parte degli organizzatori di dimostrare a tutto il grande pubblico l'importanza dell'imaging e quanto questa realtà, nel 2017, coinvolga ognuno di noi. Il Wide Photo Fest è l'evento dedicato tanto al fotografo quanto al social influencer. Chiunque oggi tramite il suo smartphone ha la possibilità di avvicinarsi all'imaging e questo dà ad ognuno di noi la possibilità dì approfondire la nostra conoscenza in questa realtà. Professionisti e amatori tutti uniti da un'unica passione trovano presso l'evento la possibilità di condividere le loro esperienze che siano legate ad una professione tradizionale o ad una nuova realtà come i content creator delle piattaforme social. 

wff17 (14)

Come sempre in queste occasioni, non sono mancati alcuni grandi marchi del settore: Asus, Manfrotto, Canon, Nikon, Olympus, Polaroid, Epson e tanti altri; ognuno ha avuto o avrà i suoi spazi. Presso i vari stand è stato possibile testare con mano i prodotti, noi abbiamo cominciato il nostro tour dallo stand Asus dove abbiamo avuto la possibilità di provare direttamente la nuova funzione per gli scatti notturni dell'ultimo Zenphone Zoom S. Presso gli stand di Polaroid, Canon, Nikon e Olympus è possibile prendere le macchine e usarle a lungo - una specie di noleggio gratuito. Un'esperienza da consigliare a chiunque abbia voglia di provare un nuovo modello per più dei pochi minuti concessi in un normale negozio, ma anche ai principianti assoluti.

Il fulcro dell'evento converge sul palco dedicato presso il quale si susseguono esponenti di tutte le realtà dell'imaging. Approfondimenti e talk ma anche consigli e presentazioni di nuove realtà. Nella prima giornata abbiamo assistito ad un talk dedicato alla Cooking Photography (fotografare il cibo e la cucina) a cura del fotografo Giovanni Malgarini, seguito da un intervento curato da Adobe Stock a proposito delle fotografie legate al marketing. In chiusura il noto influencer Andrea Galeazzi che a sua volta ci ha raccontato della realtà virtuale e dei video a 360°.  

wff17 (6)

Per chi vuole approfondire, è stata allestita un'Arena dedicata a workshop gratuiti ma a numero chiuso, previa iscrizione online. Incontri tematici si alternano su tecniche e consigli da noti esponenti del settore. Siamo rimasti piacevolmente contenti di ritrovare in questo contesto anche il noto youtuber Matteo Bruno in arte Cane Secco che ha raccontato il suo percorso dalla propria cameretta ad uno studio di produzione.

Consigliamo a tutti coloro che si troveranno in zona di visitare questa manifestazione. Avete tempo fino domenica 11 giugno. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito internet del Wide Photo Fest.


Tom's Consiglia

Vuoi scoprire se hai la stoffa del fotografo senza spendere un capitale? La Canon EOS 1300D è un ottimo punto di partenza.

Pubblicità

AREE TEMATICHE