Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
3 minuti

Windows 10 Creators Update debutterà ad aprile?

Secondo voci di corridoio il debutto di Windows 10 Creators Update è atteso per aprile. Microsoft sarebbe ormai pronta a concentrarsi sugli ultimi ritocchi.

Windows 10 Creators Update debutterà ad aprile?

Lo scorso ottobre Microsoft ha presentato il Creators Update per Windows 10, aggiornamento del sistema operativo in precedenza noto con il nome in codice Redstone 2. L'azienda in quell'occasione dichiarò che l'aggiornamento sarebbe arrivato all'inizio 2017, senza dare una data di pubblicazione più precisa.

Secondo le fonti del sito mspoweruser, Microsoft pubblicherà Windows 10 Creators Update ad aprile. "Possiamo rivelarvi che il numero di versione finale sarà 1704 (17 = 2017, 04 = aprile, ndr) e la distribuzione inizierà ad aprile". L'aggiornamento arriverà tramite i canali ufficiali di Microsoft, come Windows Update, ma gli utenti potranno fare l'update anche manualmente se lo vorranno.

creators update

Di certo, almeno stando al recente mea culpa dell'azienda, non verranno usati i metodi di aggiornamento aggressivi adottati per spingere gli utenti Windows 7 / 8.1 a passare a Windows 10. Secondo mspoweruser, Microsoft sta attualmente finalizzando il Creators Update e lo sviluppo delle caratteristiche dovrebbe terminare tra metà e fine gennaio. Dopodiché Microsoft si concentrerà sulla risoluzione dei bug e sui ritocchi alle nuove funzioni.

L'aggiornamento includerà l'interfaccia utente Windows Holographic per i visori VR Windows 10, ma anche una versione 3D di Microsoft Paint, modifiche al Centro Notifiche e una nuova soluzione per interagire con i contatti preferiti direttamente dalla taskbar.

La casa di Redmond ha già iniziato a pianificare le caratteristiche del prossimo aggiornamento, nome in codice Redstone 3. Secondo le fonti l'update arriverà entro fine 2017, ma ancora è troppo presto per fissare una data più precisa.

Nel frattempo Windows 10 si fa sempre più largo tra i videogiocatori. L'ultimo sondaggio Hardware e Software di Steam di dicembre rivela che la maggioranza degli utenti usa Windows 10. Il 50,35% gioca sull'ultimo sistema operativo di casa Microsoft (oltre il 49% la versione a 64 bit), segno che i gamer sono più inclini ad abbracciare le novità rispetto all'utenza comune. Windows 7 rimane piuttosto in auge, con una quota del 33,87%, a cui segue Windows 8.1 con l'8,76%.

Tra l'altro è bene ricordare che questo interesse dei giocatori verso Windows 10 potrebbe essere ricambiato in futuro con l'arrivo di una "Game Mode" che, se le voci di corridoio sono vere, potrebbe piacere molto ai gamer: darà infatti priorità ai giochi, allocando più risorse di calcolo (CPU, GPU, ecc.) a questo specifico compito.

Microsoft Windows 10 Pro Microsoft Windows 10 Pro
  
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Software?
Iscriviti alla newsletter!