WWDC 2018, cosa presenterà Apple?

Apple ha annunciato le date della WWDC 2018. La WorldWide Developer Conference si terrà dal 4 all'8 giugno a San Jose in California, precisamente all'interno del McEnery Convention Center. Come già accaduto nelle precedenti edizioni, oltre alle novità per i vari sistemi operativi della Mela, l'azienda di Cupertino potrebbe alzare il sipario su nuovi dispositivi.

Cominciamo innanzitutto dalla parte software. Durante la WWDC 2018 sarà certamente presentato iOS 12, di cui abbiamo già avuto modo di parlare qui su Tom's Hardware. Secondo le indiscrezioni, Apple potrebbe riservare buona parte delle novità in termini funzionali per iOS 13 (che sarà rilasciato nel 2019), concentrandosi quest'anno soprattutto sulle prestazioni e l'affidabilità del proprio sistema operativo mobile.

iOS 12

Una decisione che sarebbe stata spinta dalle recenti problematiche affrontate dall'azienda di Cupertino in ambito software. Apple ha dovuto infatti gestire la questione relativa al legame tra il calo di prestazioni di alcuni modelli di iPhone e l'usura delle batterie. Senza dimenticare il continuo sviluppo di SIRI ed il ritardo nel rilascio di AirPlay 2.

Leggi anche: iOS, le novità più importanti solo nel 2019?

Insomma, una serie di elementi che avrebbero spinto Craig Federighi, Vice Presidente Senior della divisione software di Apple, a rivedere la tabella di marcia nello sviluppo di iOS. Poter contare su un sistema operativo "più reattivo e meno incline a causare problemi che richiedano assistenza" sarà l'obiettivo dell'azienda di Cupertino, così com'è possibile leggere nel report realizzato da Axios a fine gennaio.

iOS 12

Accanto ad iOS 12, Apple presenterà anche MacOS 10.14 (dovrebbe essere questa la numerazione, ma non ci sono conferme in merito). Anche in questo caso, stando a quanto emerso fino a oggi, l'azienda di Cupertino dovrebbe concentrarsi su affidabilità, sicurezza e prestazioni. In particolare, sembra che possa essere ulteriormente migliorata la velocità di risveglio e sblocco del Mac dallo stato di Stop.

MacOS 10.14 non dovrebbe dunque essere un major-update, quanto un miglioramento dell'attuale versione. Non è escluso che, anche per il sistema operativo desktop, Apple stia pianificando il rilascio delle principali novità in termini funzionali per il 2019. Tutti dettagli che potranno essere chiariti in occasione della WWDC 2018.

Mac OS High Sierra

Infine, saranno svelate anche le nuove versioni di WatchOS e di tvOS. In particolare, si attendono novità importanti per il sistema operativo pensato per l'intrattenimento domestico. Ultimamente infatti sono emersi dettagli significativi in merito a un'operazione compiuta dall'azienda di Cupertino in relazione al marchio di Apple TV.

Sembra infatti che l'azienda guidata da Tim Cook abbia richiesto all'US Patent and Trademark Office di aggiungere al marchio di Apple TV la classe "028", che fa genericamente riferimento a strumenti per l'universo videoludico. Il box multimediale del colosso di Cupertino potrebbe dunque diventare una sorta di console, anche se occorrerà verificare quella che sarà l'effettiva potenza hardware a disposizione ed eventualmente le modalità di approccio all'ambito gaming.

I nuovi dispositivi

La WWDC viene spesso utilizzata da Apple per svelare la nuova generazione di notebook. In questa edizione potrebbe essere alzato il sipario sul tanto chiacchierato MacBook da 13,3 pollici che, secondo le indiscrezioni, dovrebbe andare ad affiancarsi a quello da 12 pollici mandando definitivamente in pensione la gamma Air. Non a caso, si parla di un prezzo di partenza pari a 1.129 euro per la versione da 128 GB di storage.

macbook 12

Atteso anche il nuovo iPad da 9.7 pollici, probabilmente ancora più economico del modello attuale. In tal senso, la strategia in ambito tablet dell'azienda di Cupertino è ormai definitiva: avere un prodotto accessibile un pò a tutti (grazie anche alle varie offerte nelle catene di elettronica) a cui affiancare la gamma Pro, pensata invece per gli utenti maggiormente esigenti.

iPad 9.7
iPad 9.7

Infine, continuano a rincorrersi le voci attorno all'iPhone SE di seconda generazione. Tutte le indiscrezioni concordano sul fatto che Apple sia intenzionata a presentare, durante il Keynote di settembre, ben tre modelli di smartphone, tutti caratterizzati dal design inaugurato dall'azienda di Cupertino con iPhone X.

Leggi anche: Apple: nel 2018 un MacBook Air a prezzi stracciati?

Tra questi, dovrebbe esserci un modello economico da 6.1 pollici, che potrebbe in qualche modo raccogliere l'eredità di iPhone SE. Secondo alcuni però, Apple potrebbe mantenere a listino uno smartphone da 4 pollici con il form-factor di iPhone 5S, presentando dunque durante la WWDC 2018 la seconda generazione di SE.

iPhone SE

La WorldWide Developer Conference aprirà i battenti alle 19:00 ora italiana. Le principali novità saranno presentate proprio durante la conferenza di apertura, alla quale prenderà certamente parte Tim Cook. Appuntamento dunque al 4 giugno, quando potremo finalmente avere delle informazioni più chiare su quella che sarà la strategia Apple nella seconda parte dell'anno.


Tom's Consiglia

Non amate molto il notch di iPhone X ma non volete comunque rinunciare all'esperienza utente offerta da iOS? Potreste puntare iPhone 8 Plus, in offerta con 150 euro di sconto attraverso Amazon.

Pubblicità

AREE TEMATICHE