Hot topics:
News su Black Friday 2017
14 minuti

X-Men, i grandi eroi mutanti Marvel

Oggi i fumetti degli X-Men sono tra quelli più venduti al mondo. Oggetto di una decina di film usciti dal 2000 a oggi, questi mutanti hanno un valore simbolico complesso e diverso dai soliti cliché. Scopriamoli usando proprio i film come guida.

X-Men, i grandi eroi mutanti Marvel

X-Men, i grandi eroi mutanti Marvel

retrocultIntroduzione

Creati da Stan Lee nel 1963, ma presto lasciati a sé stessi, i mutanti della Marvel rinascono nel 1975 grazie ad alcune geniali mosse editoriali, conquistando tutti gli appassionati di fumetti. Saranno i primi supereroi a sbarcare sul grande schermo, dando inizio al fenomeno dei cine-comics con una saga che, partita nel 2000, incassa miliardi ancora oggi. Una saga che ha pescato, naturalmente, nella storia fumettistica; ed è proprio di quei fumetti che ci occuperemo oggi.

x men 239191 1280x0

Prima è opportuno inquadrare i personaggi e il contesto. Gli X-Men sono mutanti, esseri umani che hanno subito una qualche mutazione genetica e dotati di speciali poteri. Sono chiamati homo superior, a indicare in qualche modo un passo successivo nell'evoluzione, e in questo senso si distaccano molto dal concetto di supereroe precedente: prima di loro, infatti, i poteri arrivano spesso e volentieri per avvelenamento da radiazioni; altre volte il "super" era semplicemente nato così.

I mutanti sono quindi dei "diversi" visti da molti esseri umani come una minaccia, un pericolo. Viene messa in scena la tipica paura del diverso, e questo porta anche a una sorta di guerra civile. Se gli X-Men sono mutanti che cercano la convivenza pacifica con gli esseri umani, infatti, ce ne sono tanti altri che invece hanno scelto strade diverse.

16

Il gruppo che dà il nome alla serie è quello degli "eroi buoni" se così si può dire, e conta su alcuni personaggi fissi: tra questi il più simbolico è il Professor Xavier, che dedica la propria vita a trovare giovani mutanti, insegnare loro a convivere con i propri poteri e occasionalmente entrare a far parte di una speciale task force - gli X-Men appunto - che si occupa di affrontare pericoli di ogni genere.In oltre 50 anni di fumetti, naturalmente, le avventure degli X-Men hanno preso molte forme diverse.

Alcune idee sono state riviste in chiave cinematografica, dando vita a una serie di lungometraggi che ci accompagna ormai da 17 anni. Una saga che abbiamo scelto di usare come guida in questo articolo: quattro film, infatti, segnano altrettanti momenti fondanti nella storia del fumetto. Saranno i nostri punti di riferimento.

X-Men: L'inizio

Questo film diretto da Matthew Vaughn (Kick-Ass, Stardust, Kingsman) ci racconta come si è formato il primo gruppo degli X-Men, e ci presenta una prima formazione molto diversa da quella vista nel film diretto da Bryan Singer nel 2000. Comprendeva Ciclope, la Bestia, Angelo, l'Uomo Ghiaccio e una sola ragazza, Jean Grey, all'epoca nota come Marvel Girl. Non ci sono quindi né Rogue, né Tempesta né tantomeno Wolverine - il più celebre dei mutanti. Questi ultimi due compariranno soltanto nel 1974, mentre per Rogue dovremo aspettare il 1981. L'antagonista invece è sempre Magneto, il Signore dei Metalli.

xmen1

Questo film ripropone con forza una delle colonne portanti del fumetto, vale a dire le profonde divisioni tra i mutanti. Una divisione che li rende più umani, molto lontani dagli archetipi supereroistici. I mutanti sono vittime di vessazioni e attacchi a opera dell'homo sapiens, che li teme come una minaccia esistenziale. Xavier, auspica una convivenza pacifica, mentre altri, come Magneto, vorrebbero distruggere il nemico prima che questo causi la fine della loro razza.

Non sempre l'homo sapiens esce dalle storie come il buono di turno le cui azioni sono state fraintese, anzi, spesso appare insensatamente crudele nei confronti dei protagonisti. Così come molte volte sulle pagine degli X-Men è successo che chi sembrava agire per un fine innocente commettesse varie atrocità.Insomma, i mutanti sono diversi.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Cinema?
Iscriviti alla newsletter!