Tom's Hardware Italia
Sicurezza

Bloxvox, tutti Fantozzi per non farci spiare al telefono

In principio c'era Fantozzi che armato di molletta, patata, imbuto, asciugamano, pentola di rame e improbabile accento svedese, tentava inutilmente di fare una telefonata senza farsi riconoscere. Presto invece potrebbe esserci Bloxvox, un dispositivo in via di finanziamento su Kickstarter, pensato per non far sentire le nostre conversazioni telefoniche anche quando ci troviamo in luoghi […]

In principio c'era Fantozzi che armato di molletta, patata, imbuto, asciugamano, pentola di rame e improbabile accento svedese, tentava inutilmente di fare una telefonata senza farsi riconoscere. Presto invece potrebbe esserci Bloxvox, un dispositivo in via di finanziamento su Kickstarter, pensato per non far sentire le nostre conversazioni telefoniche anche quando ci troviamo in luoghi pubblici.

La scenetta tratta da Fantozzi contro tutti era esilarante, Bloxvox invece è piuttosto deprimente, almeno a giudicarlo dall'aspetto e alla fine non pare essere nemmeno un granché dal punto di vista tecnologico. Nessun avanzato sistema di soppressione dei suoni o altre tecnologie futuribili, sostanzialmente si tratta infatti soltanto di un pezzo di termoplastica stampato in 3D e sagomato per essere mantenuto con due dita dinanzi alla nostra bocca, ospitando al contempo al suo interno un microfono abbinato a un paio di cuffie.

3b8a696441a1a37176eb80295a40a69c original

Secondo gli sviluppatori questo dovrebbe bastare a nascondere il labiale e a non far sentire la nostra voce anche se parliamo al telefono in un luogo pubblico come un locale o un mezzo di trasporto.

Non sappiamo se Bloxvox vedrà mai la luce (a 56 giorni dalla fine della campagna ha raccolto 3000 dollari sui 21350 previsti), ma al di là della sua goffaggine, certamente non inferiore a quella del maldestro tentativo del più amato ragioniere d'Italia, una riflessione si impone. Se parlare ad alta voce dei fatti propri in metro, in treno o altrove è sicuramente un atteggiamento da maleducati, parlare con un aggeggio così davanti alla bocca temendo sempre di essere spiati e intercettati è forse sintomo di un eccesso di paranoia? Non è un caso se nel testo di presentazione gli autori evocano i fantasmi del controllo citando Cambridge Analytica e le note vicende attuali legate all'uso dei dati personali.

1527079801  0005 581389133028715a9bd83b2d5a3e6466 original 590x331

Tutto giusto, ma una telefonata è qualcosa di molto più semplice, a meno di non immaginare che, nascosto da qualche parte attorno a noi, ci sia qualcuno che ci intercetta con un microfono, come accadeva in La Conversazione di Francis Ford Coppola. Ma una telefonata non doveva allungarci la vita?


Tom's Consiglia

A proposito di Fantozzi, nella sterminata saga il primo, omonimo film, resta imbattibile.