IoT

Echo Flex a 29,99 euro e non solo: tutti i nuovi Echo di Amazon

Amazon ha presentato una nuova serie di dispositivi Echo che offre ancora più modalità per aggiungere Alexa alla propria vita quotidiana. L’azienda guidata da Jeff Bezos ha inoltre annunciato una gamma di nuove funzionalità di Alexa. Andiamo con ordine.

Arriva il nuovo Echo, con un prezzo di 99,99 euro. L’Echo di nuova generazione è rivestito in tessuto e presenta un nuovo design, con opzioni di colore adatte a qualsiasi stile: blu-grigio, antracite, grigio chiaro e grigio melange.

Echo ha la stessa tecnologia audio di Echo Plus, incluso un woofer da 7,6 cm e un maggiore volume posteriore, così che i bassi siano più potenti, mentre i medi e gli alti siano più nitidi.

La seconda novità si chiama Echo Flex. Si tratta di un altoparlante intelligente con spina integrata, a 29,99 euro. Si collega direttamente a una presa elettrica standard, diventando così perfetto per quegli spazi della casa in cui i cavi possono essere un problema, come il corridoio, il garage o il bagno.

Echo Flex offre anche una porta USB integrata, che permette di ricaricare il telefono o aggiungere un accessorio opzionale, come una luce notturna intelligente o un sensore di movimento, il tutto usando una sola presa.

L’Echo Dot guadagna un display LED che lo rende il complemento perfetto per un comodino o una mensola. Il display LED si regola automaticamente in base alla luminosità della stanza, in modo da permettere di vedere l’ora o la temperatura esterna, di impostare una sveglia o un timer per la pasta. Inoltre, è possibile toccare la parte superiore del dispositivo per posticipare una sveglia. Il nuovo Echo Dot costa 69,99 euro.

Infine Echo Studio, il più costoso a 199,99 euro. Dotato di cinque altoparlanti direzionali integrati, Echo Studio è stato progettato per restituire un suono di qualità: il woofer da 13,3 cm e 330 W di potenza massima produce – secondo Amazon – bassi profondi e ricchi, utilizzando l’apertura per i bassi, situata nella parte inferiore, in modo da massimizzare il flusso d’aria e quindi l’uscita dei bassi dal woofer.

Echo Studio è dotato inoltre di un tweeter da 2,5 cm e tre altoparlanti midrange da 5 cm, che dovrebbero garantire frequenze medie nitide e alte dinamiche. Inoltre, ha un DAC a 24 bit e un amplificatore di potenza con 100 kHz di larghezza di banda per la riproduzione musicale ad alta risoluzione e senza dispersioni.

Echo Studio rileva automaticamente l’acustica dell’ambiente e ottimizza la riproduzione audio per offrire un suono ottimale, indipendentemente da dove venga posizionato il dispositivo. Echo Studio è inoltre il primo altoparlante intelligente a offrire un’esperienza audio immersiva, utilizzando Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio.

È possibile abbinare uno o due dispositivi Echo Studio a determinati dispositivi Fire TV per la riproduzione audio con suono multicanale e supporto per i formati Dolby Atmos, Dolby Audio 5.1 e audio stereo.

Echo Studio presenta anche un hub Zigbee per la Casa Intelligente che può essere utilizzato per controllare i dispositivi domestici intelligenti compatibili.

I nuovi dispositivi Echo sono disponibili per il preordine a partire da oggi e inizieranno a essere spediti entro la fine dell’anno.

Oltre alla nuova linea di dispositivi Echo, Amazon ha annunciato alcune nuove funzionalità di Alexa. Presto sarà possibile chiedere ad Alexa di parlare più lentamente o velocemente, a seconda delle loro preferenze, optando tra sette differenti velocità: quella standard, quattro modalità più veloci e due più lente.

Basterà dire “Alexa, parla più lentamente” o “Alexa, parla più velocemente” per regolare il ritmo della voce di Alexa. Questa nuova funzionalità sarà disponibile su qualsiasi dispositivo abilitato con Alexa. Per reimpostare il ritmo della voce di Alexa, basta dire: “Alexa, parla a velocità normale”.

L’assistente di Amazon è inoltre ora in grado di “sussurrare” in italiano. La modalità sussurro è una nuova funzione che consente di sussurrare ad Alexa, che a sua volta ti sussurrerà la sua risposta.

Alexa offrirà presto inoltre due ulteriori funzionalità: se volete capire ciò che Alexa ha sentito quando le avete chiesto di dirvi le notizie o riprodurre una canzone specifica, potrete chiederle “Alexa, dimmi cosa hai sentito” e Alexa leggerà la richiesta vocale più recente.

Potrete anche chiedere: “Alexa, perché hai fatto questo?” e Alexa fornirà una breve spiegazione sulla sua risposta alla vostra ultima richiesta vocale. Questa funzione sarà attiva entro la fine dell’anno.

Per concludere, un’altra novità importante: l’eliminazione automatica delle registrazioni vocali. All’inizio dell’anno Amazon ha introdotto una funzionalità che permette ai clienti di cancellare ciò che hanno detto, chiedendo: “Alexa, cancella tutto quello che ho detto oggi” o “Alexa, cancella quello che ho appena detto”.

Adesso Alexa compie un ulteriore passo in avanti, attraverso l’auto-cancellazione. Disponibile entro la fine dell’anno, con questa nuova funzionalità sarà possibile scegliere di far cancellare automaticamente le registrazioni vocali e trascrizioni di testo più vecchie di tre o 18 mesi, su base continuativa. Questa funzione verrà aggiunta alla possibilità già presente di accedere e cancellare le richieste singolarmente o tutte in una volta sola.