Home Cinema

Qualcomm aptX Adaptive, l’audio wireless Bluetooth si evolve

aptX Adaptive è qualcosa di più di una semplice evoluzione di aptX HD. In entrambi i casi si tratta di codec audio realizzati da Qualcomm, pensati essenzialmente dall'azienda statunitense per portare l'audio di qualità anche attraverso i Bluetooth degli smartphone. Una sfida tecnologica per certi versi entusiasmante, che in questi anni ha vissuto un'oggettiva evoluzione, e che si prepara adesso all'ennesimo salto qualitativo.

È evidente come la progressiva eliminazione del jack audio dagli smartphone abbia in qualche modo fatto nascere la necessità di una maggiore qualità di trasmissione tramite bluetooth. Proprio per andare incontro a questa esigenza, ecco applicare il concetto di "Adaptive" al codec aptX, che in questa nuova versione sarà dunque in grado di reagire agli stimoli esterni.

IMG 20180821 104911 copia

Concretamente, in base a quelli che solitamente sono i disturbi di frequenza (causati in primis dal Bluetooth stesso e dal Wi-Fi), aptX Adaptive è in grado di affinare la riproduzione audio. In tal senso, abbiamo avuto modo di provare una rapida demo approntata da Qualcomm, ed effettivamente il risultato in quest'ambito ci è parso notevole, di tutt'altro livello rispetto al passato.

Leggi anche: Netgear Orbi Voice, quando il Wi-Fi si fonde con l'Hi-Fi

Peraltro, il concetto di adattabilità potrà essere applicato anche ai contenuti stessi. In base a ciò che stiamo riproducendo sul nostro smartphone, il codec aptX Adaptive imposterà automaticamente al meglio la qualità audio. Si perchè è stato pensato per lavorare senza alcuna configurazione da parte dell'utente, un vantaggio potenzialmente enorme in termini di usabilità.

DSC02051 JPG

C'è poi il supporto all'audio Hi-Res, che ormai si sta facendo sempre più strada nel settore dei dispositivi mobili, con Qualcomm che parla di "qualità CD". Difficile poter esprimere un giudizio definitivo, considerando il tempo estremamente ridotto in cui abbiamo avuto modo di saggiare le potenzialità del codec, ma effettivamente il lavoro svolto dall'azienda statunitense sembra essere convicente.

Leggi anche: Qualcomm, chip a 7 nanometri pronto per gli smartphone 5G

Bisognerà attendere però per vederlo concretamente in azione. aptX Adaptive sarà infatti implementato sugli smartphone basati su Android Pie a partire dalla primavera/estate 2019. Nel frattempo verrà ulteriormente affinato e dato in pasto a produttori e partner, con la fruizione dell'audio in modalità wireless destinata ormai a farla da padrone.


Tom's Consiglia

Xiaomi Redmi 5 Plus è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità prezzo. Equipaggiato con lo Snapdragon 625 accoppiato a 4 GB di RAM e a 64 GB di storage, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon a meno di 200 euro. Lo trovate a questo link.