Auto

1000 Miglia, sul podio tre classiche del Biscione

A 90 anni di distanza, il podio della 1000 Miglia è tutto per Alfa Romeo. Il primo successo avvenne nel 1928, con Giuseppe Campari e Giulio Ramponi. In questa edizione da record, con 450 equipaggi in gara, tre Alfa Romeo ai primi tre posti. A vincere, per la terza volta, la 1000 Miglia 2018 è stata la coppia Juan Tonconogy e Barbara Ruffini con l'Alfa Romeo 6C 1500 GS Testa Fissa del 1933, seguita dalla Alfa Romeo 6C 1500 Super Sport del 1928, carrozzata dagli Stabilimenti Farina, di Giovanni Moceri, con il navigatore Daniele Bonetti.

Primo posto First place
Il numero della vettura (30) è il medesimo che fece vincere nel 1928 Alfa Romeo alla Mille Miglia con Giuseppe Campari e Giulio Ramponi. Moceri è l'attuale detentore del titolo di Campione Italiano Grandi Eventi ACI Sport e già vincitore delle più importanti competizioni italiane di regolarità storica: dalla 1000 Miglia alla Targa Florio, alla Coppa d'Oro delle Dolomiti. Al terzo posto un'altra l'Alfa Romeo, la 6C 1750 SS Zagato del 1929, condotta dall'equipaggio Vesco-Guerini.
180519 Alfa Romeo Mille Miglia 2018 ev 04 klrC  835x437@IlSole24Ore Web

Le Alfa Romeo iscritte da FCA Heritage, hanno tutte concluso la trentaseiesima rievocazione storica della 1000 Miglia completando il percorso Brescia-Roma-Brescia. Un'edizione che entra di diritto nella storia della Casa del Biscione. Il marchio italiano, peraltro, ha portato a casa 11 vittorie su 24 edizioni della gara storica. Per festeggiare, Alfa Romeo ha creato il progetto fotografico in 90 immagini "Alfa Romeo: la Mille Miglia in 90 luoghi".