Auto

Opel Mokka: stile di rottura ed elettrificazione

Nel mondo dell’automotive esiste una certezza: i Suv fanno tendenza, specie se compatti. Opel svela la nuova Mokka, ordinabile da fine estate ma commercializzata nei primi mesi del 2021. Le prime immagini mostrano una stile di rottura rispetto alla generazione precedente, più in generale, linee inedite per tutta la gamma Opel.

Un cambio di paradigma stilistico che avrà delle ripercussioni su tutti i futuri modelli del marchio. Ampia la gamma motori che prevede soluzioni con motore a combustione alimentati sia a benzina che a gasolio e una variante elettrica: nel primo caso un 1.2 litri turbo 3 cilindri, nel secondo un 1.5 litri turbo Diesel 4 cilindri. Dettagli su potenze e allestimenti saranno resi noto nei mesi successivi.

Elettrica con stile

Sin da subito sarà disponibile la versione elettrica: Mokka-e. La struttura e il motore sono in comune con DS3 Crossback e-tense e Peugeot e2008, sempre parte della famiglia PSA. L’unità elettrica genera 136 Cv e 260 Nm ed è alimentata da batterie di 50 kWh agli ioni di litio poste sotto il pavimento. Sfruttando una colonnina da 100 kW, la vettura accumula fino all’80% di energia in mezz’ora.

La velocità massima è limitata a 150 km/h (per migliorarne l’efficienza) e sono previste tre modalità di guida: Sport, Normal (fino a 322 km di autonomia) ed Eco, che dovrebbe migliorare sensibilmente la percorrenza.

Rispetto alla generazione precedente, la nuova Mokka cambia radicalmente il proprio aspetto (e le proporzioni). Le linee che percorrono la carrozzeria sono più tese e rigorose, restituendo una sensazione di solidità e maggiore dinamismo. L’anteriore è caratterizzato dalla presenza della mascherina “Vizor“, che integra il logo e i fari a LED.

L’aggiornamento stilistico riduce la lunghezza a 415 cm (meno 12,5 cm rispetto a prima) nonostante il passe cresca di 0,2 cm. Aumenta la larghezza (+ 1cm) mentre la capacità del bagagliaio è simile: 350 litri.

Grande innovazione anche all’interno dove il cruscotto è interamente digitale con schermo da 12″ e al centro della plancia trova posto il sistema di infotelematica (da 7″ o 10 “). Minimalisti, riduce al minino la presenza dei tasti fisici. Grande attenzione anche alla tecnologia di guida autonoma: l’auto è omologata con il livello 2 e dispone di soluzioni come il cruise control adattivo e il mantenimento automatico della corsia.