Reseller

Register.it e la corsa (a rilento) dell’Italia verso la PEC

? un'Italia a più velocità quella relativa all'adozione della Posta Elettronica Certificata (PEC). Lo rivela Register.it, brand italiano del Gruppo DADA e Gestore certificato dall’Agenzia per l’Italia Digitale per la fornitura della PEC, che pone il Nord alla guida nella diffusione dello strumento, con il 69% delle caselle attivate nelle regioni del Nord-Ovest e Nord-Est, mentre solo il 20% nel Centro e l’11% nel Sud Italia.

In particolare la regione a più alto tasso di registrazione di caselle PEC si conferma la Lombardia (34% circa), seguita a distanza da Veneto e Lazio (10%). Le regioni più indietro nel processo di adozione sono invece Basilicata (0,23%) e Molise (0,13%). In generale il 72% di coloro che hanno attivato una casella PEC possiede anche un nome a dominio e la larga maggioranza (90%) è dotata di partita IVA. 

Alla luce di questi dati che mostrano uno scenario disomogeneo a livello territoriale e in vista della scadenza normativa del 30 giugno, che renderà obbligatoria la PEC per tutte le imprese individuali e i professionisti iscritti al Registro delle Imprese, Register.it promuove la diffusione di questo strumento con una nuova offerta: PEC Agile e PEC Unica. 

PEC Agile consente, anche a chi non dispone di un dominio specifico, di attivare una casella generica tramite il dominio esclusivo nomecasella@pec.net oppure scegliendo tra una gamma di indirizzi pensati per varie tipologie aziendali e categorie professionali. 

PEC Unica, invece, offre a chi è già proprietario di un nome a dominio, possibilità di personalizzazione sulla base del numero di caselle e dello spazio di archiviazione necessario, con un'offerta che è stata semplificata in due sole versioni, all’insegna della praticità d’uso e della personalizzazione.