Tom's Hardware Italia
Giochi di carte

BANG! la recensione. Pistole e pallottole nel selvaggio West


BANG!
Autore
Emiliano Sciarra
Editore
DV Giochi
N° Giocatori
3-8
Età consigliata
8+
Durata Media
20-40 minuti
Bang!, edito in italia da Dv Giochi, è ormai un grande classico dei giochi da tavolo. Adatto a tutti e perfetto per serata di gioco rapide e divertenti
BANG!

Immaginate di finire nel selvaggio West, tra sceriffi e vice pronti a tutto pur di far prevalere la giustizia, fuorilegge incalliti e rinnegati che voglio solo vedere il mondo bruciare. Ecco, questo è lo spirito giusto che serve per affontare BANG! uno storico gioco da tavolo che non stanca mai ma anzi, appassiona e diverte chiunque lo provi.

Come funziona la legge del West

Ogni giocatore rivestirà un ruolo ed avrà un preciso obiettivo da portare a termine per poter vincere la partita, inoltre, ad ogni giocatore verrà assegnato un personaggio tra i sedici disponibili, con abilità differenti che andranno a modificare in maniera interessante la dinamica di gioco. I ruoli sono quattro: lo Sceriffo che ha il compito di eliminare tutti i Fuorilegge ed il Rinnegato per riportare così l’ordine in cità; i Fuorilegge che vogliono eliminare lo sceriffo per poter spadroneggiare liberamente, i Vice che aiutano e proteggono lo sceriffo e perseguono il suo stesso obiettivo, anche a costo della loro vita ed il Rinnegato che per vincere deve riuscire ad eliminare i Fuorilegge e lo Sceriffo.

Ad eccezione dello Sceriffo, i ruoli vanno tenuti segreti e ogni giocatore dovrà capire chi interpreta chi in base alle azioni che vengono compiute durante ogni turno, composto di tre fasi: pescare due carte, giocare un qualsiasi numero di carte e scartare le carte in eccesso. Il limite di carte che è possibile tenere in mano è dato dai punti vita di ogni personaggio (generalmente tre o quattro) rappresentati dalle pallottole. Al calare dei punti vita, diminuiranno le carte che sarà possibile tenere in mano a fine turno.

Per eliminare un giocatore basterà portare a zero i suoi punti vita e per farlo sarà necessario far volare i proiettili, utilizzando le varie armi messe a disposizione dal gioco. È importante sapere che non possiamo sparare a chiunque tra i presenti al tavolo, ma solo ai giocatori che possiamo “vedere” e raggiungere grazie alle nostre bocche da fuoco. La distanza tra i giocatori è il numero minimo di posti che intercorre tra di loro, in pratica: immaginiamo lo sceriffo come punto d’origine della spiegazione, i giocatori al suo fianco, saranno visibili a distanza uno, mentre i giocatori dopo saranno visibili a distanza due e così via. Quando un personaggio muore, le distanze si accorciano automaticamente. Esistono carte che permettono di ridurre o aumentare la distanza tra i vari giocatori.

Una pioggia di proiettili!

Per poter sparare ferocemente agli avversari occorrerà lanciare una carta BANG! seguita da una dichiarazione verso chi è rivolto il colpo. Il ricevente può incassare la pallottola o schivare il colpo con una carta MANCATO!. È possibile sparare un solo BANG! per turno a meno che non sia equipaggiata la terribile pistola VOLCANIC che permette di spararne a volontà. All’interno del mazzo sono presenti carte che possono far scattare feroci duelli tra i giocatori, ripristinare una parte dei punti vita, pescare carte extra, offrire protezioni da eventuali pallottole e molto altro.

Alcune tra le armi presenti nel gioco

Vita e morte nelle lande di frontiera…

BANG! è un gioco che si impara facilmente e che diverte sempre, grazie al cambio di ruolo durante ogni partita che aiuta a tenere alta la longevità di questo titolo. Nella scatola base sono presenti sette plance che aiutano a disporre i punti vita e le carte utili allo svolgimento della partita, come il nome del proprio personaggio e l’arma che si sta utilizzando.

Le carte legenda ben aiutano a capire le funzioni delle carte di gioco che non presentano scritte e rendono dunque i turni più veloci e scorrevoli, eliminando il diffuso problema di trovarsi ad aspettare un sacco tra un turno e l’altro perché ogni giocatore deve leggere quanto riportato sulle carte appena pescate; anche la possibilità di giocare un numero qualsiasi di carte durante ogni turno velocizza di molto il gioco.

È essenziale che i vari giocatori scoprano presto chi interpreta chi per evitare uccisioni scomode che andrebbero ad aiutare i fuorilegge o lo sceriffo. Il Rinnegato è il ruolo più interessante ma anche quello più difficile da interpretare poiché prevede l’eliminazione di tutti i giocatori presenti (ad eccezione dei Vice). Il Rinnegato dovrà muoversi abilmente e cercare di sembrare un Vice o un Fuorilegge per eliminare “nell’ombra” i propri avversari fino allo scontro finale con lo Sceriffo. Una delle problematiche di BANG! è rappresentata dalla sfortuna di venire eliminati troppo presto. Può capitare, per una serie di motivi, di venir crivellati di colpi in una delle fasi iniziali di gioco e veder così terminare la propria partita quando gli altri stanno ancora cercando di capire chi sono i buoni e chi sono i cattivi.

Questo è un aspetto che è stato parzialmente corretto in una delle espansioni e si, non rappresenta nulla di grave, ma quando capita dà parecchio fastidio vedere che il vostro personaggio ha raggiunto il camposanto solo perché il vostro vicino ha pescato, durante la prima mano la famigerata pistola VOLCANIC e un sufficiente numero di BANG! da permettergli di finirvi subito, senza darvi la possibilità di farvi valere. Il calcolo delle distanze tra i giocatori è l’aspetto più interessante e divertente del gioco in quanto bisognerà sempre tener conto di dove son seduti i vari avversari e se hanno carte che vanno a modificare la loro effettiva distanza prima di iniziare a far piovere proiettili sui loro corpi. È importante ricordare che man mano che alcuni giocatori vengono spediti al creatore, le distanze tra i vivi diminuiscono di conseguenza e non restano invariate.

Un po' di carte presenti nel mazzo

Gioco consigliato a..

BANG! è un titolo che può essere tranquillamente consigliato a chiunque, sia esso un casual player che non ha mai toccato un gioco da tavolo o un giocatore incallito, in cerca di una sfida interessante e divertente. Adatto a gruppi numerosi (minimo 4 giocatori) e a chi apprezza il fattore fortuna rispetto alla programmazione dura e pura. Diverte i più piccoli ed appassiona i più grandi e si presta bene come gioco introduttivo o per terminare una serata ricca di divertimento.

Conclusione

BANG! è un gioco ideale per i grandi gruppi, con un set up veloce ed un regolamento snello e di facile apprendimento. Le carte sono chiare e nel caso di dubbi, il manuale aiuta a fugarli velocemente. L’ambientazione ispirata ai film “Spaghetti Western” è quanto mai indovinata, tutto richiama a quell’epoca storica così densa di avvenimenti da risultare immediatamente appassionante. Le meccaniche di gioco, nonostante gli anni di BANG! risultano ancora fresche ed appassionanti. Partite veloci, ricche di azione e di divertimento per un gioco in grado di accontentare tutti, ideale come rompi ghiaccio o come giocata finale.

BANG!

BANG! è un gioco di sparatorie in puro stile “Spaghetti Western”, fra un gruppo di Fuorilegge e lo Sceriffo che rappresenta l’obiettivo primario dei banditi. Lo sceriffo è aiutato dai suoi vice in incognito, ma c’è anche il Rinnegato che cerca di eliminare tutti!



Verdetto

BANG! è uno di quei giochi storici che tutti, prima o poi, devono provare. Si impara in due minuti e regala un sacco di ore di divertimento. La dinamica di gioco e, soprattutto, il calcolo delle distanze tra i giocatori oltre ad essere delle vere icone per i giocatori da tavolo “storici” sono sempre fresche e attuali. La grafica aiuta ad immergersi nel vecchio, sporco e selvaggio West, dove se non si sta all’occhio è un attimo finire crivellati di colpi dai propri avversari.

Pro

- Set up veloce
- Regole chiare e facili da apprendere
- Ideale per gruppi numerosi

Contro

- Chi muore troppo presto, rischia di attendere prima della fine della partita
- Alcuni personaggi hanno abilità sbilanciate