Parchi divertimento

Disneyland Paris riaprirà il 15 Luglio con diversi limiti e regole

Sempre più parchi Europei sono pronti a riaprire. Uno dei primi è stato Europa Park, già il 29 Maggio. Tanti altri sono stati, anche in relazione alle normative nazionali, più cauti, come i parchi italiani, riaperti da una sola settimana. La Disney invece ha optato per un periodo di chiusura più lungo, che sta giungendo a conclusione. Disneyland Paris ha fissato la riapertura per il 15 Luglio, tuttavia questa informazione è solo un punto di partenza che richiede precisazioni ulteriori per quanto riguarda gli hotel del resort. Giorno 15 apriranno entrambi i parchi, il Disney Village ed il solo hotel Disney’s Newport Bay Club. Disney’s Hotel Cheyenne riaprirà il 20 luglio, Disney’s Hotel Santa Fe il 3 agosto, Disneyland Hotel il 7 settembre. Il Disney’s Sequoia Lodge e il Disney’s Davy Crockett Ranch non apriranno prima della fine dell’estate.

Sebbene il parco riapra, è bene precisare che non sarà il Disneyland Paris di sempre. In particolare uno dei punti di forza di questi parchi è la possibilità di incontrare molto da vicino un gran numero di personaggi Disney (ma a seconda del periodo anche Marvel, Pixar, Lucasfilm). Un’opportunità unica, spesso principale motivo di visita. La regola al momento praticamente universale del distanziamento sociale è causa della sospensione totale di tutti gli incontri ravvicinati. Ciò non significa che non si vedranno i personaggi, anzi è stato comunicato ufficialmente che adesso più che mai questi saranno presenti in giro per i parchi ed in punti specifici,  ma disponibili soltanto per i selfie e le foto da lontano, in modo che si rispetti la distanza. A titolo d’esempio, niente abbracci, niente incontro con le principesse Disney, di contro si potranno quantomeno vedere alcuni personaggi fuori stagione, come gli eroi Marvel od i protagonisti di Star Wars.

Altra limitazione importante riguarda gli spettacoli. I due più importanti, che praticamente valgono da soli il costo del biglietto, ovvero la parata e lo show serale Illuminations non ci saranno, per evitare gli assembramenti. Anche se non da subito tornerà lo show capolavoro dello scorso anno The Lion King Rhythms of the Pride Lands all’interno del teatro, ma con capienza limitata. The Jungle Book Live tornerà anch’esso nel corso dell’estate, ma in versione molto ridotta ed in una nuova location.

Per quanto riguarda le attrazioni, queste saranno invece tutte disponibili (a meno di manutenzioni programmate) con modalità di fruizione identiche agli altri parchi, ovvero distanza a bordo delle vetture e sanificazione costante.

Per quanto riguarda le altre accortezze in periodo di covid, la mascherina sarà obbligatoria per tutti al di sopra degli 11 anni durante l’intera permanenza nel parco ed è obbligatorio prenotare il giorno della visita sul sito ufficiale. Anche l’acquisto del biglietto alla cassa non sarà possibile. Disneyland Paris contestualmente sta provvedendo a disseminare 2.000 punti di igienizzazione per le mani in tutto il resort e provvederà ad un’accurata e costante pulizia di ogni ambiente. Anche per quanto riguarda la ristorazione, è fortemente consigliato prenotare un tavolo preventivamente via app, in quanto i ristoranti opereranno a capacità ridotta e verrà rimodulata tutta l’offerta gastronomica affinché sia possibile mantenere le distanze.

Tutto ciò va tenuto presente qualora si scelga di visitare il parco. Evidentemente una prima visita in queste condizioni non è consigliata, in particolare se con i bambini il cui unico desiderio è quello di incontrare i loro personaggi preferiti. Per chi invece conosce bene il parco ed è stato più volte, potrebbe essere un’occasione interessante per salire sulle attrazioni senza i tempi d’attesa solitamente molto elevati tipici del periodo estivo, in quanto Disneyland Paris opererà a capacità limitata.

Consigliamo il set LEGO il Magico Castello di Ghiaccio di Elsa.