Giochi in scatola

Fantasy Flight Games annuncia The Lord of the Rings: Journeys in Middle-earth

Fantasy Flight Games (FFG) annuncia l’uscita per il secondo trimestre del 2019 di The Lord of the Rings: Journeys in Middle-earth, un gioco da tavolo cooperativo ambientato ne La Terra di Mezzo di J.R.R. TolkienAsmodee ha già confermato che il prodotto verrà completamente localizzato in lingua italiana.

Ecco cosa viene detto direttamente sul sito della famosa casa di produzione:

“[…]  Le ombre si insinuano nelle terre della Terra di Mezzo, mentre le voci di nuovi mali a Mirkwood e Mordor si diffondono tra i Popoli Liberi di Elfi, Nani e Uomini. E ora che l’ombra del male putrescente e della corruzione si innalza, sono necessari nuovi eroi per proteggere la Terra di Mezzo.  Fantasy Flight Games presenta “The Lord of the Rings: Journeys in Middle-earth”, un gioco da tavolo completamente cooperativo e supportato da un’app gratuita, per uno o cinque giocatori, che vi invita a diventare i più grandi eroi della Terra di Mezzo! [..]” 

 “The Lord of the Rings: Journeys in Middle-earth” permetterà  di intraprendere avventure nell’iconico mondo di J.R.R. Tolkien, incarnando gli eroi dei Popoli Liberi e combattendo contro l’oppressivo potere di Sauron. Si dovranno affrontare nemici malvagi e si sarà chiamati ad effettuare scelte coraggiose al fine di abbattere il male che minaccia il paese, il tutto all’interno di una elettrizzante campagna che porterà i giocatori attraverso le colline e le valli della Terra di Mezzo.

Ogni singolo partita di “Journeys in Middle-earth” sarà un’avventura che farà parte di una campagna più ampia. Si potranno esplorare i vasti e vivi paesaggi della Terra di Mezzo, usando le proprie abilità per sopravvivere alle sfide che si incontreranno in queste missioni pericolose. Mentre i giocatori esploreranno la natura selvaggia e combatteranno contro le forze oscure schierate contro di loro, l’app gratuita del gioco li guiderà nella scoperta di lontane foreste, silenziose radure e antiche costruzioni della Terra di Mezzo, controllando allo stesso tempo i nemici che incontreranno. 

In caso di preordini online del gioco fatti direttamente sul sito della Fantasy Flight  è previsto uno speciale bonus esclusivo composto da cinque playmat deluxe (uno per giocatore) fino a esaurimento scorte. Questi tappetini da 13 “x 6” sono pensati per permettere di disporre ed organizzare comodamente gli elementi di gioco di ogni player e tenere ordinate le carte eroe, le abilità preparate, il mazzo di abilità e gli oggetti equipaggiati.

Eroi nella Terra di Mezzo

Centrali allo svolgimento del gioco saranno  gli eroi che i giocatori dovranno scegliere per formare la propria “Compagnia”. Ognuno dei sei eroi inclusi nel Set Base è unico e caratterizzato da un proprio mix di valori relativi a potenza, saggezza, agilità, spirito e acume.

Un Nano come Gimli, ad esempio, sarà particolarmente portato per la battaglia, e la sua prodigiosa potenza e l’indomito spirito saranno perfetti per gli scontri fisici con gli Orchi o altri nemici che incrociano il suo percorso. D’altra parte Bilbo Baggins, essendo un piccolo Hobbit,  principalmente rifuggirà i combattimenti. Con una mente acuta come la sua, però, avrà poco bisogno di protezione dagli altri personaggi e potrà invece immergersi nell’ombra come competente scassinatore che non cadrà facilmente preda della paura. 

Le abilità base e speciali di ciascun eroe costituiscono le fondamenta su cui basarsi, ma un eroe è molto più di una raccolta di statistiche. Mentre si interagirà con le creature e i luoghi della Terra di Mezzo, ogni eroe potrà fare affidamento sul proprio mazzo di carte abilità per superare le sfide che lo attendono. Piuttosto che lasciare il destino di un giocatore al capriccio di un lancio di dadi, gli eroi dovranno sfruttare il proprio mazzo di abilità mentre esplorano, incontrano minacce, attaccano i nemici e interagiscono con le persone della Terra di Mezzo. Per eseguire un test di abilità, un giocatore semplicemente pescherà dal proprio mazzo di abilità un numero di carte pari al valore della loro abilità testata, sperando di ottenere abbastanza successi per superare il test.

L’uso di queste carte abilità determinerà se il giocatore avrà superato i test, ma questo è ben lontano dall’essere il loro unico utilizzo. Il proprio mazzo di abilità cattura anche l’essenza di ogni eroe. Ogni carta abilità offrirà anche abilità preziose che potranno essere utilizzate quando verranno “preparate” (rimuovendole dal mazzo delle abilità e posizionandole sotto la propria carta eroe). Preparare le abilità consentirà ai giocatori di accedere a potenti bonus, ma ovviamente significherà anche che quelle carte non saranno più nel proprio mazzo di abilità e che quindi non saranno più usabili per superare i test di abilità. Si dovranno quindi scegliere con cura quali abilità preparare, equilibrando i loro effetti contro la tua necessità di superare i test di abilità!

Ogni eroe avrà il proprio mix di statistiche e abilità speciali, ma anche la composizione del mazzo di abilità di ciascun eroe sarà diversa. Tutti gli eroi avranno accesso a determinate carte abilità base ma ogni personaggio avrà anche il proprio set di carte abilità personali – e mentre le avventure progrediscono, il proprio eroe avrà l’opportunità di crescere ed evolversi, acquisendo abilità sempre più potenti!

In aggiunta alle carte delle abilità personali dell’eroe, il mazzo delle abilità del personaggio potrà essere  caratterizzato anche scegliendo uno dei sei ruoli disponibili. Questi ruoli permetteranno di giocare in modo diverso da partita a partita mettendo a disposizione delle skill extra al singolo personaggio: in un’avventura si potranno condurre gli altri giocatori su sentieri invisibili come Apripista del gruppo, mentre in un’altra si potrà impersonare un Cacciatore in grado di attaccare i nemici che ostacolano il gruppo. Si potrà assumere un nuovo ruolo ad ogni avventura o scegliere di aumentare le proprie abilità in quello attuale, dando la libertà di sperimentare dozzine di combinazioni di personaggi e ruoli nel corso di una campagna. 

La partenza della Compagnia

Una volta scelto il proprio eroe e ruolo, il viaggio potrà cominciare.

Nel primo scenario della campagna verrà presentata la mappa di viaggio di Journeys in Middle-earth: una serie di tessere a doppia faccia riccamente illustrate che saranno aggiunte al tabellone man mano che lo si esplora. Questo è l’elemento principale di molte delle avventure che verranno proposte e le possibilità di ciò che si potrà incontrare sono quasi illimitate. I giocatori potrebbero essere chiamati ad attraversare una foresta primordiale, ad investigare su antiche rovine, ad addentrarsi in una tetra caverna o in una Sala dei Nani…  E mentre ci si muove da un posto all’altro, sarà possibile investigare ulteriormente su ciò che circonda il proprio personaggio interagendo tramite l’app grazie all’utilizzo dei token Ricerca, Minacce e Persone.

In molti scenari, si rimarrà solo sulla mappa di viaggio ma ,nel caso sia necessario affrontare situazioni tattiche su scala più piccola, il gioco si sposterà dalla mappa di viaggio alla mappa di battaglia più indicata per il combattimento: uno spazio più piccolo che sarà possibile riempire con elementi scenici, creando un accampamento degli Orchi, un edificio in rovina o luoghi ancora più insoliti. Che il viaggio si svolga tra le colline rocciose di Eriador, nel profondo di una grotta ammuffita, o in un vecchio forte invaso dagli Orchi, la campagna alternerà fasi di lunghe avventure sulla mappa del viaggio a fasi di frenetica azione sulla mappa di battaglia!

Indipendentemente dalla mappa, i nemici affrontati in Journeys in Middle-earth saranno controllati dall’app del gioco, permettendo agli eroici giocatori di concentrarsi esclusivamente su come cooperare per sconfiggere le forze del male. Il mondo della Terra di Mezzo non è un posto sicuro per eroi o avventurieri. Nei corso dei diversi viaggi, si incontreranno faccia a faccia orchi predatori, imponenti troll e nemici più oscuri, tutti resi magnificamente dalle 25 miniature dei nemici del gioco. L’app offre a ciascuno di questi nemici il proprio specifico comportamento, il modo di cacciare e attaccare, e di volta in volta si dovrà adattare la strategia di combattimento per contrastare i mostri.

FFG ha fatto trapelare alcune informazioni su Bones of Arnor, la campagna che che costituirà lo scheletro portante delle partite a Journeys in Middle-earth: il background si basa sulla presenza di Antichi Reami un tempo sparsi  in tutta la terra di Arnor che ora giacciono in rovina. I Popoli Liberi che ancora abitano queste terre sono divisi, mal organizzati e poco popolosi. Questo ha fatto si che solo una piccola banda di Ranger esiliati abbia preso coscienza dell’oscura minaccia che si sta radunando al di là dei confini scarsamente pattugliati.

A corollario degli eventi principali sono state diffuse anche alcune informazioni legate a delle “side quest”. Molti furti hanno travolto l’Eriador, dalle Bianche Torri di Emyn Beriad alle antiche rovine di Weathertop , e negli ultimi mesi molte preziose reliquie sono state trafugate: solo due settimane prima dell’inizio dell’avventura alcuni dei più antichi tesori della Shire’s Mathom House sono scomparsi nella notte:in questi furti può sembrare risibile è possibile percepire il risveglio delle ombre

Appena l’avventura in Journeys in Middle-earth inizierà , trascinerà i giocatori in una serie di eventi sparsi su tutta la Terra di Mezzo. Ognuno di essi sarà solo una piccola parte della vasta campagna Bones of Arnor che potrebbe portare ovunque. La campagna prevede ben quattordici avventure diverse, che muoveranno i giocatori attraverso tutta la Terra di Mezzo nel tentativo di svelare quale sia l’oscura minaccia che incombe su tutti i Popoli Liberi.

Da quanto diffuso dall’editore pare che la storia non rimarrà uguale tra una partita e l’altra: che l’obbiettivo sia recuperare un tesoro perduto o un sapere dimenticato, Journeys in Middle-earth sarà continuamente sorprendente e altamente rigiocabile, adattando i nemici e gli alleati che si incontreranno, gli eventi che colpiranno gli eroi e persino le dimensioni e il layout delle mappe.

Al di là delle singole avventure, la campagna generale includerà la possibilità di sbloccare anche ramificazioni della storia e missioni secondarie. Questo aspetto unito alle scelte fatte per potenziare il proprio eroe, la scoperta di nuovi oggetti o titoli e le modifiche al mazzo delle abilità, rende chiaro che non importa quante volte la campagna verrà rigiocata: sarà ogni volta una nuova storia.

È già possibile preordinare una copia di The Lord of the Rings: Journeys in Middle-earth (JME01) presso il tuo negoziante di fiducia o online sul  sito web di FFG; il gioco sarà disponibile dal secondo trimestre del 2019 al prezzo di 99,95$.

Se volete esplorare il mondo di Tolkien, creando le vostre leggende, potete già farlo con Avventure nella terra di Mezzo, il gdr ambientato nel favoloso mondo dell’autore britannico.