Tom's Hardware Italia
Giochi in scatola

Mysterium – Risveglia il tuo occhio interiore. La Recensione


Mysterium
Autore
As Oleksandr Nevskiy e Oleg Sidorenko
Editore
Libellud
N° Giocatori
2-7
Età consigliata
10+
Durata Media
42 min.
Mysterium, è un gioco cooperativo assimmetrico di deduzione ed è una nuova edizione del titolo Tajemnicze Domostwo creato dal duo Oleksandr Nevskiy e Oleg Sidorenko, prodotto da Libellud e distribuito in Italia da Asmodee. Ha ricevuto il prestigioso As D’or – Gioco dell’Anno, Cannes 2016.

Mysterium porta i giocatori a vestire i panni di un gruppo di medium alle prese con i messaggi che uno spirito cerca di inviare loro. Il gioco è un cooperativo asimmetrico dato che uno dei partecipanti rivestirà il ruolo del fantasma cercando – senza parlare ma usando le immagini riportate in bellissime carte formato tarocco – di far capire ai medium dove è stato ucciso, con che arma e soprattutto da chi. Ogni ora della notte di Samhain è preziosa e permetterà di stringere la lista dei sospetti fino ad identificare il vero colpevole.

In Mysterium si vince o si perde tutti insieme. Si tratta di un gioco non competitivo, di deduzione ed intuito, che desidera farvi assaporare al massimo l’ambientazione in cui è calato.

“La donna cammina verso di me. Il corpo è quello di un manichino, un beffardo giocattolo dalle ginocchia e gomiti troppo grandi. Sotto la gonna bianca a campana vedo girare i cavalli di una giostra per bambini. Tiene in mano un paio di forbici e le labbra sono serrate da una filo spregevole. Al posto degli occhi un paio di bottoni. Mi sveglio urlando. La pendola suona le tre di notte. Un altro sogno, un altro incubo. Un messaggio dell’anima perduta in questo maniero. Assassinata, cerca qualcuno che possa comprenderne i messaggi sussurrati, qualcuno che possegga l’occhio interiore in grado di liberarla per l’eternità. Mi asciugo la fronte sudata. Il mio potere da solo non basta ma presto arriveranno altri medium, qui al maniero di Warwick, e allora sveleremo anche l’ultimo mistero.

Giocate a lume di candela se potete

Mysterium è un titolo per il quale la giusta stanza, l’appropriata musica (ci sono diverse “colonne sonore” disponibili online con una semplice ricerca) e l’opportuno atteggiamento dei giocatori conduce ad una esperienza di gioco molto immersiva. Le regole sono semplici e si apprendono in pochi minuti. Vivere la partita attorno al tavolo in ottica narrativa, quasi come se fosse una sessione di un gioco di ruolo, lo rende ancora più interessante. Le illustrazioni e la componentistica del gioco, fino al manuale con disegnati e stampati i ritagli di giornali che raccontano la storia del maniero, contribuiscono non poco a creare l’opportuna atmosfera “misteriosa”.

Mysterium può ovviamente essere goduto anche giocando in modo più tradizionale. Non sarà perciò necessario fare altro che aprire la scatola, rileggere al volo le regole ed essere pronti ad iniziare.

Le regole della morte

Il giocatore che riveste il ruolo del fantasma ha uno splendido schermo in cui inserire le carte che ciascun giocatore deve indovinare dentro delle listelle trasparenti. Il fantasma proietta delle visioni tramite una o più carte a ciascun giocatore. I medium hanno solo sette turni (ore) per capire la loro personale combinazione di sospetto, luogo ed arma. Starà ai medium cercare di capire come connettere gli indizi sulle immagini e decidere quale messaggio il fantasma sta cercando di comunicare loro. Il fantasma non può aiutare in nessun altro modo i giocatori affinché l’esperienza di gioco non venga rovinata. I giocatori hanno una clessidra di tempo per intuire il messaggio onirico ricevuto e possono anche usare i propri segnalini chiaroveggenza per indovinare se gli altri giocatori hanno avuto un’intuizione corretta o meno. Procedere sul proprio tracciato chiaroveggenza è fondamentale per affrontare la fine del gioco nel miglior modo possibile.

Somiglianze e differenze

Il regolamento del gioco ricorda il famoso Dixit, non a caso pubblicato dalla medesima casa editrice. Le carte di Mysterium potrebbero essere tranquillamente usate in Dixit e viceversa seppure l’atmosfera evocata sia completamente diversa. Le carte visione di Mysterium hanno un feeling anni venti, horror, quelle di Dixit ricordano invece il mondo delle favole.

Mysterium è una riedizione del gioco precedentemente pubblicato dal titolo “Tajemnicze Domostwo” (2013). Cosa cambia? Mysterium è il medesimo gioco rivisto e corretto, reso più rapido, maggiormente ambientato, con fasi di gioco modificate in modo da garantire una esperienza più lineare e semplice. Mysterium è più coerente, più bilanciato e quindi, a mio parere, più entusiasmante.

Aprire la porta di Mysterium significa esclamare “wow!”

Il gioco ha una cura nei dettagli e nei componenti molto elevata. La decisione di usare una grafica anni venti è molto azzeccata e ogni particolare è davvero ben inserito nel quadro generale. La sabbia della clessidra ad esempio è blu, in tinta con il colore del retro delle carte da gioco. Le centonovantadue carte illustrate del mazzo visioni sono davvero belle. Alcune illustrazioni ricordano un dipinto, altre sono inquietanti o semplicemente bizzarre. Queste illustrazioni sono davvero l’anima del gioco quindi vi stupirete a guardarle e riguardarle per cercare di cogliere tutti i particolari disegnati su di esse. L’orologio su cui i giocatori segnano il passare del tempo deve essere montato. Si tratta di un’operazione semplice che dovrà essere ripetuta all’inizio di ogni partita. L’effetto risultante finale è molto bello come potete vedere nelle foto allegate. Lo schermo usato dal fantasma mostra infine una grande illustrazione dell’ingresso della villa che saprà trasportarvi senza indugio nel mondo fantasmatico di Mysterium.

Conclusioni

Mysterium è un gioco completamente cooperativo (senza traditore) ben bilanciato che si basa su una meccanica intuitiva semplice da realizzare e facile da dominare. Non si tratta di un titolo indicato per giocare chissà quante partite in un anno ma sicuramente saprà interessare e far avvicinare al tavolo nuovi giocatori. In base a chi riveste il ruolo del fantasma l’esperienza di gioco può cambiare di molto così come la sua difficoltà. La durata contenuta (difficilmente una partita supererà l’ora), e il numero di giocatori che supporta (fino a sette) lo rendono un gioco adatto per ogni libreria. L’atmosfera in cui saprà immergervi è davvero molto intensa e sicuramente è l’aspetto vincente di questo titolo.

Materiali

Il livello e la qualità dei materiali è eccellente. Il cartone utilizzato è resistente e brillante. Lo schermo del fantasma è davvero un capolavoro (vedere per credere!). Ogni dettaglio è stato curato con attenzione. Le carte da gioco sono belle e grandi. Peccato che non siano telate e abbiamo una grammatura non elevatissima pertanto andranno imbustate per proteggerle al meglio.

Gioco indicato per

Mysterium è un gioco completamente cooperativo (senza traditore) ed è quindi appropriato per gruppi di giocatori non competitivi. Il gioco è indicato per quei gruppi che amano sentire l’atmosfera di un titolo piuttosto che goderne le meccaniche innovative. Mysterium sarà apprezzato da chi ama i giochi narrativi ed investigativi ed è appropriato anche per giocatori alle prime armi.

Mysterium

Mysterium, è un gioco cooperativo assimmetrico di deduzione ed è una nuova edizione del titolo Tajemnicze Domostwo creato dal duo Oleksandr Nevskiy e Oleg Sidorenko, prodotto da Libellud e distribuito in Italia da Asmodee. Ha ricevuto il prestigioso As D’or – Gioco dell’Anno, Cannes 2016.



Verdetto

Un gioco cooperativo molto ben ambientato e dalle illustrazioni favolose. Regole semplici per veloci partite che renderanno le vostre serate di Halloween ancora più fantasmatiche! Adatto sia a giocatori occasionali che ad "esperti" alla ricerca di un prodotto leggero ma non banale dalla ottima ambientazione.

Pro

- Ambientazione molto curata ed immersiva.
- Regole semplici per qualsiasi tipologia di giocatore.
- Componenti e dettagli del gioco molto ben curati

Contro

- Rigiocabilità non elevata (non a caso sono già disponibili tre espansioni per rinnovare le carte visione e introdurre nuove regole)