Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Stephen King dice la sua sull’ottava stagione de Il Trono di Spade

Molti fan si sono lamentati tramite Reddit di una conclusione poco coerente, poco elaborata e sbrigativa. Chi non lo ha fatto è Stephen King.

L’ottava stagione de Il Trono di Spade sta facendo chiacchierare molto, non sempre in positivo. Molti fan si sono lamentati tramite Reddit di una conclusione poco coerente, poco elaborata e sbrigativa (complice la riduzione a 6 episodi).

Ognuno giustamente può sviluppare il suo parere, ma quando a darlo è un maestro della scrittura come Stephen King, di certo il peso che acquista è decisamente più alto. Attenzione: procedendo nella lettura di questo articolo troverete spoiler (molti dei quali dati dallo stesso King): se non avete ancora visto l’ultima puntata de Il Trono di Spade, non proseguite oltre con la lettura.

Il commento di King è abbastanza diretto ed esaustivo: lo scrittore ha amato la scrittura di questa ultima stagione, appellando le lamentele al semplice fatto che la gente odia le conclusioni delle loro saghe preferite.

Molti non sono d’accordo con il commento di Stephen King, altri invece gli danno ragione: di certo la verità spesso sta nel mezzo, soprattutto su serie tv così discusse e talvolta impegnative da capire. Tra le tante persone a parlarne, anche Sophie Turner, la Sansa Stark della serie, che ha dichiarato:

“Chi sa se piacerà ai fan (questa conclusione). Penso che molti di loro saranno delusi mentre altri al settimo cielo. Sarà però interessante vedere le loro reazioni. Per me leggere l’ultimo copione e le parole “Fine de Il Trono di Spade” è stato toccante.”

Non è tardato anche il commento di David Benioff, uno dei due showrunner, la cui scrittura dell’ultima stagione, come saprete, è stata recentemente al centro del malcontento della rete, tanto da portare alla nascita di una petizione in rete per la riscrittura dell’intera stagione. Benioff ha quindi dichiarato:

“Abbiamo parlato del finale fin dal principio. Una buona storia non è buona se ha un finale cattivo. Certamente ci preoccupiamo. Rimane comunque parte del divertimento vedere le persone discuterne. Ho amato il modo in cui David Chase ha chiuso i Soprano. Ero una di quelle persone che pensavano che la tv si fosse rotta. Andai a vedere i cavi, e non credevo che proprio in quel momento la mia televisione mi avesse abbandonato. Penso che quello fosse il finale perfetto per la serie. Molte persone però lo hanno odiato e ne ho discusso molto con tanta gente. Tutti avevano vari argomenti, ma la cosa più importante è che si sentivano traditi, e non è del tutto sbagliato. Per me però ha funzionato. Una volta che sfuma sul nero, nessuno sa come va a finire, e questo è geniale. L’unica cosa triste è che nessuno potrà rifare quel finale di nuovo.”

Una collezione di 30 Blu Ray che comprende le prime sette stagioni de Il Trono di Spade, eccellente per recuperare tutte le puntate prima del gran finale.