Cinema e Serie TV

Willy il Principe di Bel Air arriva su Netflix

Negli ultimi tempi il revival degli anni 90′ è ormai una consuetudine, ma in queste ultime ore molti nostalgici hanno ricevuto un bel regalo. Dopo alcuni anni in cui i rumors parlavano di un eventuale reboot della serie, su Netflix sono state caricate tutte e sei le stagioni di Willy il Principe di Bel Air, la sit-com statunitense che ha lanciato la carriera Will Smith e ha accompagnato un’intera generazione per circa sei anni. Di questa serie sono stati prodotti 148 episodi trasmessi dal 1990 al 1996.

Per chi non lo sapesse, il protagonista della storia è un ragazzo di nome Will Smith che, originario di un ghetto di West Philadelphia, viene mandato dalla madre a vivere con lo zio, a causa dell’ambiente violento da cui è circondato. Da qui nasceranno una serie di incomprensioni e situazioni esilaranti, legate soprattutto alle differenze tra la benestante famiglia e il nipote cresciuto in un quartiere popolare. La spalla comica di Willy sarà il cugino Carlton, interpretato da Alfonso Ribeiro, ragazzo un po’ ingenuo che si lascerà trascinare dallo svitato cugino in situazioni spesso assurde. L’incipit della trama viene raccontato proprio durante la sigla, ormai divenuta un vero e proprio tormentone tra coloro che hanno vissuto gli anni 90 e questo lo si può notare anche dal modo in cui la stessa Netflix Italia ha annunciato su Twitter l’arrivo della serie sulla piattaforma:

Tra le serie anni 90, Willy il Principe di Bel Air rimane forse una delle più amate. Al di là dell’aspetto comico, la serie con le sue situazioni divertenti trovava anche un pretesto per parlare delle difficoltà che ragazzi afroamericani vissuto nel ghetto dovevano affrontare in quegli anni e che, purtroppo, tutt’ora vivono in quest’epoca.

Se vederla in streaming non vi basta, allora potete acquistare su Amazon il cofanetto con tutte e sei le stagioni di Willy il Principe di Bel Air.