Tom's Hardware Italia
Schede madre

10 consigli per proteggersi dagli spyware

Con l’intenzione di aiutare gli utenti a proteggersi dallo spyware, Webroot Software ha messo a punto un elenco di 10 consigli: – Non installare il software gratuito – molti prodotti adware e spyware vengono veicolati in bundle con il cosiddetto freeware. I programmi di condivisione dei file come Kazaa si scaricano insieme ad altri software […]

Con l’intenzione di aiutare gli utenti a proteggersi dallo spyware, Webroot Software ha messo a punto un elenco di 10 consigli:

Non installare il software gratuito – molti prodotti adware e spyware vengono veicolati in bundle con il cosiddetto freeware. I programmi di condivisione dei file come Kazaa si scaricano insieme ad altri software maligni che creano pop-up e ridirigono la home page o i risultati del browser. Ci sono anche freeware che non contengono spyware, ma a causa delle modalità subdole utilizzate dai creatori di spyware, è difficile valutare tutti i programmi, anche se è importante sottolineare che esistono siti che offrono freeware sicuri e ci sono alcune associazioni industriali che stanno lavorando alla certificazione del software come spy-free. La prossima volta che venite indirizzati a un sito che vi incoraggia a installare una barra di ricerca, un salva schermo, faccine e altro, pensate due volte prima di installarlo.

Utilizzate Mozilla Firefox – a oggi, non esistono adware o spyware in grado di attaccare FireFox. Ci sono chiaramente delle vulnerabilità, quindi è comunque importante vigilare, oltre al fatto che non è possibile eliminare Internet Explorer completamente perché molti siti lo richiedono.

Utilizzate Mac OS X – Questo sistema operativo, disponibile sui PC Apple, è molto più sicuro di quelli Windows. Ci sono molti motivi che giustificano questo fatto, ma il più importante è che questo sistema operativo ha una penetrazione di mercato più bassa e i creatori di adware e spyware lo ignorano. A oggi sono stati individuati solo due virus per Mac OS X e nessuno spyware.

Assicuratevi che il vostri Explorer dispongano delle patch di sicurezza più recenti – Questo vale anche per il sistema operativo Windows.

Evitare siti dubbi – evitate di recarvi su siti che offrono software pirata o contenuti per adulti. Questi siti sono noti per la loro diffusione di spyware. www.slotchbar.com è per esempio uno dei siti da evitare. Se navigate su tali siti, non accettate mai nessuna proposta.

Sospettate delle email – soprattutto degli allegati. Non aprite gli allegati a meno che non conosciate il mittente e stavate aspettando un suo messaggio. Contenuti maligni spesso provengono da indirizzi conosciuti perché sono stati infettati da un virus che utilizza il loro account di posta. Guardate i link che vi inviano prima di collegarvi. Non aprite file .wav, o altri media. Recatevi solo su siti .htm o .html.

Utilizzate chioschi pubblici con molta attenzione – andate all’indirizzo www.webroot.com e utilizzate il programma SpyAudit per verificare se esistono sui chioschi programmi in grado di rubarvi l’identità o di monitorare la vostra sessione Internet. Se non riuscite a scaricare e installare l’eseguibile di Webroot è un buon segno: la macchina è probabilmente sicura.

Utilizzate firewall e antivirus – se state utilizzando Win XP con SP2 siete probabilmente protetti dal suo firewall. Un firewall commerciale offre ancora maggiore sicurezza e controllo. Un firewall hardware è in grado di assicurare una buona protezione, ma non dagli altri computer in rete. E’ quindi estremamente importante disporre delle signature più recenti di antivirus commerciali, i freeware possono venire aggiornati troppo tardi.

Utilizzate un anti-spyware – individuare e rimuovere lo spyware non è semplice. Efficaci software anti-spyware offrono agli utenti aggiornamenti frequenti per combattere le variazioni degli spyware in continua evoluzione. Effettuate scansioni del disco automatiche o manuali, e assicuratevi di selezionare le opzioni di monitoraggio proattivo del software. Aumentate le vostre difese con anti-virus e firewall.

Per i dipartimenti IT – non date agli utenti autorizzazioni per la gestione, è molto difficile installare prodotti anti-spyware senza di essi.