Tom's Hardware Italia
CPU

AMD EPYC 7H12: 64 core, 128 thread e TDP di 280 watt

AMD ha presentato EPYC 7H12, un processore con 64 core e 128 thread e un TDP di ben 280 watt che gli permette di operare a frequenze maggiori del modello 7742.

La seconda generazione dei processori EPYC, chiamata AMD EPYC 7002 e meglio nota con il nome in codice Rome, è ormai disponibile da circa un mese. La casa di Sunnyvale, oltre ad aver annunciato che le nuove CPU hanno raggiunto 100 nuovi record del mondo, ha colto l’occasione del lancio europeo in quel di Roma per svelare nuovi server e l’inedito EPYC 7H12.

EPYC 7H12 è un processore con 64 core e 128 thread, dotato di un TDP di ben 280 watt che gli permette di funzionare a 2,6 GHz di base e a 3,3 GHz di boost. Il nuovo chip richiede un sistema di raffreddamento a liquido per funzionare al meglio, ed è destinato a carichi HPC – High Performance Computing.

EPYC Rome Core / Thread Base / Boost (GHz) Cache L3 (MB) TDP (W) Prezzo su mille unità
7H12 64 / 128 2,6 / 3,3 256 280 ?
7742 64 / 128 2,25 / 3,4 256 225 6950 dollari
7702 64 / 128 2 / 3,35 256 200 6450 dollari

ATOS ha svelato un nuovo supercomputer ibrido chiamato Bullsequana XH2000 pensato per soluzioni di classe exascale che supporta il nuovo processore EPYC 7H12 di AMD, grazie a un’avanzata soluzione di raffreddamento a liquido per i 32 server blade 1U per rack. Il nuovo processore è in grado di fornire fino a 4,2 TFLOPs di potenza, il che lo rende fino all’11% più veloce del top di gamma EPYC 7742 (LINPACK).

Per il resto il processore condivide le stesse caratteristiche degli altri EPYC Rome, con l’uso di un design basato su chiplet a 7 nanometri (core Zen 2) affiancati da un I/O die a 12 nanometri. Il chip è dotato di 256 MB di cache L3, 8 canali di memoria DDR4-3200 e supporta il PCI Express 4.0 (128 linee).

Oltre a questo nuovo modello di processore, AMD ha annunciato che Dell EMC porterà sul mercato nei primi mesi del 2020 una nuova gamma di server Dell PowerEdge (R6515, R7515, R6525, R7525 e C6525) per datacenter e servizi cloud, a riprova che i principali attori dell’industria hanno colto le grandi possibilità offerte dalle nuove CPU AMD.

In particolare AMD sottolinea come i server EPYC offrano molti più core delle soluzioni Intel Xeon nel formato single-socket e quindi garantiscano una maggiore efficienza. Dell EMC ha usato il server PowerEdge R7515 per raggiungere un nuovo record mondiale nel benchmark TPCX-V (database virtualizzati), con un miglioramento prestazionale del 280% rispetto a quanto ottenuto con gli EPYC precedenti.

I partner di AMD per i nuovi EPYC sono in costante aumento: TSMC sta iniziando a usarli per la ricerca e sviluppo ad esempio, ma anche Nokia, OVHcloud e IBM Cloud forniranno accesso a EPYC 7402P nel cloud.