Schede Grafiche

NVIDIA, la carenza di schede RTX 30 durerà ancora a lungo

In una recente conferenza, il Chief Financial Officer di NVIDIA, Colette Kress, ha parlato della domanda e dell’offerta per la serie di GPU RTX 30. Dato l’incremento della popolarità dei videogiochi dovuta al COVID-19 e alle raccomandazioni di restare il più possibile a casa in tutto il mondo, non è stata una sorpresa vedere che la domanda per le nuove schede grafiche di AMD e NVIDIA abbia superato l’offerta iniziale. Ma poiché NVIDIA non è riuscita a risolvere i problemi relativi alla fornitura della serie GeForce RTX 30 a due mesi e mezzo dal lancio, la società sta affrontando pesanti critiche da parte dei suoi clienti. La compagnia afferma di essere frustrata dalla scarsa disponibilità, ma aggiunge che questa situazione riguarda l’intero settore.

Nvidia Ampere

«Anche se avevamo previsto una forte domanda, quest’ultima ha superato anche le nostre aspettative» –  ha affermato Colette Kress – «Dati i vincoli di capacità a livello di settore ed i lunghi tempi di ciclo, potrebbero essere necessari alcuni mesi in più prima che la disponibilità del prodotto riesca a soddisfare la domanda».

I tempi di ciclo di tutti i nodi moderni sono di circa tre mesi, quindi è estremamente difficile per sviluppatori e produttori di chip reagire rapidamente a una domanda che supera l’offerta. NVIDIA utilizza la tecnologia di produzione 8N di Samsung Foundry per realizzare i suoi processori GA102 e GA104 basati sull’architettura Ampere. Questo processo di fabbricazione non è così popolare come i nodi N7/N7P o N5 di TSMC utilizzati da aziende come Apple, AMD e Qualcomm, sebbene le capacità di produzione effettive che Samsung alloca per le sue tecnologie non EUV inferiori ai 10 nm siano sconosciute. Inoltre, date le complicazioni logistiche, ci sono altri fattori che incidono sui tempi di produzione delle schede grafiche.

NVIDIA sottolinea che, a causa dell’elevata domanda per i suoi ultimi prodotti, continuerà a far fronte ai problemi di fornitura della serie GeForce RTX 30 per tutto il quarto trimestre del suo anno fiscale, che termina alla fine di gennaio 2021.

Per diverso tempo, NVIDIA non ha avuto seri rivali nel campo delle schede grafiche di fascia alta, ma quest’anno AMD, con i prodotti della serie Radeon RX 6800/6900, ha finalmente realizzato dei seri competitor. Pertanto, supponendo che NVIDIA non possa fornire abbastanza GPU, AMD potrebbe riuscire a guadagnare quote di mercato. Nel frattempo, anche le schede grafiche Radeon RX 6800/6800 XT di AMD sono esaurite (probabilmente a causa della forte domanda) e quindi, per ora, moltissimi potenziali acquirenti non hanno potuto acquistare le nuove proposte delle due compagnie.

Se avete bisogno di un buon alimentatore per la vostra nuova configurazione equipaggiata con una delle nuove GPU NVIDIA, su Amazon trovate il Gigabyte AORUS GP-AP850GM ad un prezzo davvero interessante.