Android

Huawei Mate 20X da 7,2 pollici: una grossa sorpresa!

Mate 20X è la sorpresa di Huawei nell’evento di presentazione della famiglia Mate 20. Uno smartphone Android con un enorme display OLED da 7,2 pollici, che non si era ancora mai visto in ambito smartphone a livello dimensionale. Un prodotto unico nel suo genere, anche perché integra un hardware da vero top di gamma.

C’è infatti il Kirin 980, lo stesso processore degli altri due modelli, affiancato da 6 Gigabyte di RAM e da ben 128 Gigabyte di memoria interna. Può contare su un sistema di raffreddamento a camera di vapore, a sua volta rivestito da una particolare pellicola in grafene. Non si tratta di un accorgimento tecnico casuale, perché nei piani di Huawei questo Mate 20X si presta particolarmente al mondo del gaming.

L’azienda cinese ha infatti realizzato un accessorio ad hoc che, con un meccanismo ad incastro, aggiunge al Mate 20X un gamepad fisico, con tanto di levetta analogica. Lo potete vedere nell’immagine sottostante, l’impressione visiva è davvero quella di avere con sé una piccola console portatile. Certo, la questione del gaming su mobile rimane controversa vista l’assenza di tutto il contorno necessario, ma questa tipologia di dispositivi potrebbero spingere le software house a muoversi in questa direzione.

Il design è mutuato dal Mate 20, quindi lo schermo è interrotto da un notch a goccia che ospita la fotocamera frontale da 24 Megapixel. Non c’è dunque il riconoscimento facciale evoluto visto sulla variante Pro, e il sensore per le impronte digitali è collocato sul retro anziché direttamente nello schermo. Rinunce che hanno consentito all’azienda cinese di contenere il costo rispetto al modello top, come vedremo.

Il gamepad non è però l’unico accessorio pensato per Mate 20X. Huawei ha infatti realizzato un pennino chiamato M-Pen, che riconosce fino a 4.096 livelli di pressione differenti. Inevitabile, in tal senso, il riferimento al Galaxy Note 9, anche se in questo caso non c’è un alloggiamento interno allo smartphone. Sarà comunque interessante verificare le eventuali funzionalità software pensate per sfruttarlo.

Il comparto fotografico posteriore è il medesimo del Mate 20 Pro. Ci sono tre sensori, con risoluzione da 40 Megapixel, 8 Megapixel e 20 Megapixel, con quest’ultimo grandangolare. Trovate tutti i dettagli nell’articolo dedicato che abbiamo pubblicato poco fa.

Tutto questo è alimentato da una batteria da ben 5.000 mAh che, abbinata alla risoluzione Full-HD+ dello schermo, dovrebbe garantire un’ottima autonomia. Da questo punto di vista, ci sarebbe il Mi Max 3 di Xiaomi a offrire 5.500 mAh, ma parliamo di un prodotto differente, commercializzato a 329 euro e con specifiche tecniche oggettivamente inferiori.

Per il resto, Mate 20X riprende le linee di questa nuova gamma di smartphone presentata oggi da Huawei. La scocca è in vetro, tra le mani è assolutamente enorme, e la differenza dimensionale con il Mate 20 Pro è davvero importante. Non è un prodotto per tutti insomma, e arriverà in Europa a partire dal 26 ottobre a 899 euro, una cifra contenuta considerando ormai gli standard i prezzo raggiunti in questa fascia.

Il Mate 10 Pro può essere acquistato oggi attraverso Amazon con uno sconto di quasi 400 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.