Giochi PC

Apex Legends: hardware ID ban per i cheater

Respawn continua a lottare contro i cheater di Apex Legends: tramite le pagine di ResetEra e Reddit, vari giocatori PC che ammettono di aver barato stanno cercando un modo di superare il ban di Respawn Entertainment. Gli utenti, però, non stanno avendo successo: azioni come il cambio di IP o l’utilizzo di altri account non funzionano.

Pare quindi che gli sviluppatori stiano utilizzando un hardware ID ban. Sono vari quelli che segnalano di essere impossibilitati a giocare, ma tra tutte vi è una situazione di uno streamer che è stato bannato in diretta: i video sono stati rimossi, ma un su Reddit un utente ha fatto una telecronaca scritta in tempo reale: potete trovarla qui sotto.

Lo streamer, come potete leggere, ha più volte tentato di rientrare in Apex Legends, usando l’account di una persona della sua squadra, ma è stato immediatamente bannato. Ha cercato varie soluzioni, anche facendo un ripristino del PC, ma nulla è servito. Infine, ha deciso di dedicarsi a Fishing: Berants Sea.

Lo streamer non ha usato parole dolci contro Respawn, durante lo stream, costantemente convinto di essere nel giusto e di non meritare un ban poiché “La disonesta non è tossica, ma va bene. Non sto mantenendo un comportamento tossico, tutto quello che faccio è eliminare persone. Io non creo i cheat, li vendo e basta.”

Non è grave quanto il barare, ma Respawn ha affermato che prenderà provvedimenti per coloro i quali lasciano gli scontri nelle fasi iniziali: non si sa ancora quanto questa nuova feature sarà resa disponibile. Diteci, nella vostra esperienza con Apex Legends (ma anche con altri titoli online) vi è mai capitato di imbattervi in manifesti cheater? Avete segnalato agli sviluppatori la situazione, oppure credete che non serva a molto?