Nintendo Switch

Bayonetta 3, PlatinumGames garantisce che lo sviluppo «prosegue regolarmente»

Dopo l’annuncio avvenuto durante i The Game Awards 2017 non c’è stato alcun reale aggiornamento sullo sviluppo di Bayonetta 3 realizzato da PlatinumGames per Nintendo Switch. A poco più di due anni di distanza, quello che è stato rivelato del gioco è semplicemente un teaser che mostra la strega di Umbra affrontare un nemico misterioso. Il breve filmato, però, conterrebbe molte informazioni nascoste secondo il game director Hideki Kamiya che ne ha parlato in un’intervista alla rivista Famitsu insieme al collega di PlatinumGames, Atsushi Inaba.

I due sviluppatori hanno parlato di Bayonetta 3 in vista dell’arrivo sul mercato giapponese, il 28 maggio prossimo, di Bayonetta & Vanquish 10th Anniversary Bundle, la collection già uscita in occidente e che celebra i dieci anni dei due titoli rendendoli disponibili a 60 fps su PlayStation 4 e Xbox One. Sul terzo episodio della serie, Kamiya ha detto: «Lo sviluppo di Bayonetta 3 procede regolarmente. In realtà ci sono molte informazioni nascoste nel teaser di annuncio del 2017». Lo stesso Inaba, nel maggio scorso, aveva detto che Bayonetta 3 viene sviluppato con un metodo di design diverso rispetto al passato.

La situazione di Bayonetta, a livello di diritti, non è estremamente lineare. La proprietà dell’IP appartiene a Sega, ed è per questo che il primo capitolo è multipiattaforma, ma è Nintendo che ha finanziato il secondo e il terzo gioco. Bisogna dunque supporre che una quota di negoziazione tra le varie parti nel realizzare i sequel sia inevitabile.

Kamiya e Inaba hanno anche parlato di com’è nato il capitolo originario. Bayonetta era stato inizialmente sviluppato per Xbox 360, una scelta dovuta al fatto che all’epoca PlatinumGames non aveva le risorse per sviluppare un titolo multipiattaforma e motivata anche dalla maggiore semplicità nello sviluppo concessa dalla console Microsoft rispetto a PlayStation 3, la cui versione di Bayonetta aveva non pochi problemi. Gli sviluppatori hanno anche accennato allo stile molto disinibito del personaggio, Kamiya ricorda l’entusiasmo dello studio durante i primi test sull’evocazione dei demoni da parte di Bayonetta (in cui il personaggio perde i vestiti), per Inaba questo non avvenne in maniera volgare: «Volevamo festeggiare il fatto che tutte le nostre idee una volta messe insieme funzionavano a dovere» ha detto lo sviluppatore.

Bayonetta & Vanquish 10th Anniversary Bundle è disponibile anche per PlayStation 4 e potete trovarlo su Amazon.