Xbox

Minecraft Dungeons | Recensione


Minecraft Dungeons – Xbox One
Genere
Action - GDR Dungeon Crawler
Piattaforma
Xbox One, PC, Nintendo Switch, PS4
Sviluppatore
Mojang Studios
Editore
Xbox Game Studios
Data di Uscita
25/05/2020

Minecraft è un vero e proprio fenomeno videoludico e culturale, nonché il videogioco più venduto della storia. Il suo successo si è inevitabilmente ampliato dopo l’acquisizione di Microsoft, tanto da farlo diventare un prodotto multi uso, sfruttandolo persino come esperienza educativa all’interno delle scuole. Minecraft è un gioco per tutti, quasi considerabile come il Lego virtuale dell’era moderna, destinato a proseguire la sua corsa verso l’immortalità con le versione next-gen e l’introduzione del ray tracing.

Detto questo, non dovrebbe sorprendere il fatto che Mojang Studios provi ad esplorare media e generi diversi. Basti pensate al film in produzione, ma anche a Minecraft Dungeons, Action-RPG dungeon crawler ambientato proprio nel mondo a cubetti della software house svedese. Un titolo semplice, ma anche divertente, appagante e soprattutto, adatto a tutta la famiglia. Nel corso degli ultimi mesi abbiamo avuto modo di provarlo diverse volte e siamo sempre rimasti fortemente colpiti dalla sua accessibilità, tanto da elogiarlo ad ogni anteprima che abbiamo avuto modo di approcciare. Vi possiamo già dire da ora che Minecraft Dungeons è una di quelle esperienze che tutti possono giocare, anche grazie al suo prezzo budget e alla presenza su Xbox Game Pass.

Un mondo diverso

Pur essendo ambientato nello stesso universo, Minecraft Dungeons si rapporta in maniera diversa rispetto al suo omonimo “survival”. Innanzitutto partiamo dal fatto che in questo caso abbiamo finalmente una parte narrativa, anche se ovviamente non viene posta troppa enfasi sul racconto. Il motivo principale è dovuto al fatto che si tratta si una storia di contorno, semplice, in breve un pretesto per affrontare ondate di nemici senza nessun tipo di freno.

Un abitatore, ingiustamente mal voluto da tutti, non riesce a trovare il suo posto nel mondo. La sua ricerca verso un luogo sicuro lo porta alla scoperta casuale della “Sfera del Predominio”, un potente manufatto che corrompe chi lo utilizza donandogli un formidabile potere. Assimilata la magia della Sfera del Predominio, l’abitatore diventa Arci-abitatore e comincia a vendicarsi di tutti quei villaggi che in passato lo hanno più volte rifiutato. Caos e terrore sono all’ordine del giorno e spetta a noi, guerrieri formidabili, sconfiggere questo pericoloso antagonista affrontando le sue numerose armate di creature.

Ed ecco che il gioco ci offre subito l’opportunità di scegliere una skin tra le svariate disponibili e buttarci subito in mezzo all’azione. Dopo un breve tutorial dove vengono spiegate le basi del gioco, iniziamo il nostro viaggio per sconfiggere l’Arci-abitatore. La scelta delle missioni avviene nel nostro accampamento, un hub centrale che tra le tante cose, ci offre l’opportunità di acquistare armamenti e manufatti. Ogni livello offre una descrizione della vicenda e un breve filmato introduttivo legato alla lore di gioco; il tutto non è mai troppo eccessivo e anzi, è possibile definirlo come qualcosa di assolutamente simpatico, soprattutto grazie alla presenza di una narratrice impegnata a seguire e nostre gesta man mano che ci avviciniamo all’obiettivo.

I livelli sono abbastanza grandi e totalmente procedurali, ma per fortuna non particolarmente dispersivi. È comunque importante esplorare, perché i livelli nascondono numerosi segreti e casse nascoste piene di oggetti rari.

C’è da dire che Mojang ha fatto un ottimo lavoro dal punto di vista grafico. Chiaro, lo stile è sempre quello a cubetti e sicuramente non ci troviamo dinanzi a un impatto visivo realistico e impressionante, ma di certo non si può dire che il tutto non sia godibile, anzi. Tra effetti di luce e particellari di qualità, Minecraft Dungeons regala alcuni momenti, soprattutto nelle fasi di combattimento, davvero spettacolari. E se la parte tecnica riesce a dire la sua, non è da meno quella relativa al sound design; la software house ha provato a fare qualcosa di originale, alternando lo stile inconfondibile di Minecraft con qualcosa di completamente nuovo, il risultato è un’esperienza gradevole da guardare quanto da sentire.

Tutti per uno, uno per tutti

Minecraft Dungeons non è un gioco particolarmente ostico, in realtà è accessibile per tutti. Questo non è un difetto, sia chiaro, ma la chiara volontà di Mojang Studios di voler far approcciare il gioco a chiunque.  Vi basti pensare che abbiamo provato a giocare con membri della famiglia che raramente prendono in mano controller, eppure, nonostante qualche piccolissima difficoltà iniziale, hanno cominciato a divertirsi nella cooperativa, quest’ultima presente in locale e online fino a 4 giocatori.

Il gameplay è estremamente intuitivo, si attacca con un’arma bianca e si sparano frecce – che è possibile recuperare in giro per il livello. Possiamo equipaggiare un’arma ravvicinata, un’arma a distanza, un’armatura e tre manufatti, ognuno dei quali ci garantire un determinato potere magico. Ogni equipaggiamento di attacco e difesa nel nostro inventario può essere “incantato” con degli incantesimi messi a disposizione dall’oggetto stesso, così da renderlo più potente e versatile durante i combattimenti. Gli incanti sono possibili grazie ai punti incantesimo, ottenibili ogni qualvolta che si sale di livello. Una volta applicati possono essere comunque riottenuti una volta riciclate le armi meno performanti, così da recuperare anche smeraldi, utili per acquistare dai mercanti altri manufatti o armamenti. Gli incanti, come detto, offrono potenziamenti di vario tipo, dalla velocità d’attacco, a danni aggiuntivi, fino a colpi elementali.

I manufatti sono invece di svariato tipo, se ne possono equipaggiare tre diversi, ognuno con un livello e potere specifico. Abbiamo il manufatto che permette di sparare una freccia come fuoco artificiale, oppure uno che permette di aumentare la velocità di movimento. La regola numero uno è: sperimentare, così da scoprire effetti diversi di volta in volta.

A venire incontro a tutti i giocatori ci pensano le difficoltà selezionabili. Sono ben tre: normale, avventura e apocalisse, ognuna delle quali garantisce altre 6 difficoltà aggiuntive per ogni livello, così da garantire il giusto divertimento per qualunque giocatore, dai meno esperti a quelli più hardcore. Vogliamo essere trasparenti su questo, non si tratta di un Diablo né di un Path of Exile: Minecraft Dungeons è un’esperienza orientata a un pubblico più ampio e più casual, tant’è che manca anche il PVP stesso, motivo che sottolinea ancor di più la natura PVE collaborativa. Attenzione però, tutto questo non significa che non si muoia mai, al contrario capita innumerevoli volte di rimetterci la pelle, e anche se ogni missione offre tre vite può succedere di morire definitivamente e dover ricominciare la partita. I nemici sono variegati e ispirati all’universo di Minecraft stesso. Troviamo boss come l’Enderman o l’Evocatore, ma anche classiche creature come scheletri e zombie. Ad ogni modo ciò che è importante sapere è che le fasi di scontro sono parecchio dinamiche, spingendo più volte a sfruttare tutte le armi e manufatti a nostra disposizione, magari sfruttando anche l’ambiente circostante, il quale può aiutarci con oggetti o trappole, come per esempio la TNT da lanciare contro i nemici.

Nonostante la longevità non sia elevatissima – si parla di circa 6-7 ore per completare la storia – l’avventura è altamente rigiocabile a difficoltà più alte. Ad ogni modo Mojang ha già promesso un supporto duraturo per il gioco, supporto che inizierà con il rilascio del cross-play tra le tante piattaforme e diverse nuove aree di gioco aggiuntive.

Minecraft Dungeons – Xbox One

Minecraft Dungeons è l’Action-GDR ambientato nel mondo di Minecraft. Unitevi, insieme ad altri tre amici, per sconfiggere il pericoloso Arci-Abitatore, e liberare così il mondo da un’oscura minaccia.

8.3
8.3

Verdetto

Minecraft Dungeons è un'esperienza molto divertente e decisamente accessibile per tutti. Il suo perfetto bilanciamento permette di essere apprezzato da chiunque, un lavoro non facile per Mojang Studios e Double Eleven. C'è da dire che proseguendo man mano nella vicenda, il gioco rischia di diventare troppo semplice. Per fortuna, da questo punto di vista, lo studio ha lavorato bene nel saper gestire le difficoltà, cercando di venire incontro alle esigenze di tutti. Il suo aspetto visivo e stilistico a "cubetti" e il suo spigliato mondo abitato da ogni genere di creatura, rendono Minecraft Dungeons un titolo soddisfacente e leggero: il classico videogioco adatto per staccare la testa anche solo per mezz'oretta, garantendo comunque un divertimento costante, sopratutto in compagnia di amici e parenti. L'Action-GDR dungeon crawler di Xbox Game Studios riesce nell'intento di regalare un'avventura solida e piacevole, il tutto nonostante meccaniche di gioco semplici e non particolarmente profonde, ma che riusciranno, ne siamo certi, a deliziare anche il palato videoludico più fine e pretenzioso.

Pro

+ Accessibile per tutti
+ Divertente e soddisfacente, soprattutto in cooperativa
+ Gira su qualunque configurazione
+ Graficamente e stilisticamente godibile

Contro

- Poco profondo
- Alla lunga potrebbe diventare troppo semplice