Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Watch Dogs Legion: ecco come fanno ad essere giocabili tutti i vari NPC

Il creative director di Watch Dogs Legion ha svelato come è stato possibile rendere giocabili tutti i vari NPC del titolo.

Uno dei titoli più di spicco svelati all’ultima kermesse di Los Angeles è stato senza ombra di dubbio alcuno Watch Dogs Legion, terzo capitolo della celebre saga free-roaming di Ubisoft. A convincere particolarmente nel titolo del publisher transalpino è stata soprattutto una meccanica di gioco ben definita.

In Legion i giocatori potranno infatti prendere i panni di praticamente qualsivoglia NPC, reclutandolo all’interno del Dedsec e “costringendolo” a lottare per la propria causa. Ma come avrà fatto Ubisoft a creare una schiera così folta di personaggi giocabili, ognuno con le proprie caratteristiche e peculiarità? A rivelarlo in un’intervista è stato direttamente il creative director del titolo.

Alla base di tutto questo meccanismo c’è un sistema chiamato Census. Come dichiarato dal creative director Clint Hocking, infatti: “L’aspetto più importante del Census è che esso ci permette non solo di riempire il mondo di NPC come in qualsiasi altro titolo ma di passare anche ad un livello ulteriore. Una volta che un giocatore profila un personaggio, infatti, il Census compila automaticamente le caselle vuote nel database e crea in tempo reale un’entità persistente all’interno di Watch Dogs Legion“.

Il tutto sarà poi correlato in modo coerente e preciso. Un qualsivoglia cittadino, ad esempio, una volta oggetto di scan prenderà un nome adatto alla sua etnia, disporrà di risorse monetarie in base alla sua occupazione e così via.

Che ne pensate di questa notizia, anche a voi ha lasciato a bocca aperta tale possibilità? Darete un’opportunità fin dal lancio all’attesissimo titolo Ubisoft o aspetterete qualche mese? Fateci sapere le vostre opinioni a riguardo nei commenti!

Potete acquistare il secondo capitolo della celebre saga  a questo indirizzo.