Tom's Hardware Italia
Realtà virtuale

Microsoft ha presentato il visore HoloLens 2, ecco le novità

Microsoft ha presentato il visore di realtà mista HoloLens 2. Diversi i cambiamenti per un dispositivo innovativo votato anzitutto alle aziende.

All’MWC 2019 Microsoft ha presentato HoloLens 2, la seconda generazione del visore per la realtà mista. Il nuovo dispositivo della casa di Redmond è in grado di garantire maggiore immersività grazie a un campo visivo più che raddoppiato, mantenendo la densità olografica di 47 pixel per grado di visione, e a modalità di interazione completamente rinnovate.

“HoloLens 2 contiene un nuovo display di sistema che ci permette di raggiungere significativi avanzamenti nelle prestazioni con un basso consumo. Abbiamo completamente rinnovato il modo in cui interagite con gli ologrammi. Avvantaggiandoci del nostro nuovo sensore di profondità ToF (time of flight), combinato alla comprensione integrata di IA e semantica, HoloLens 2 permette la manipolazione diretta degli ologrammi con la stessa gestualità istintiva che usate per interagire con gli oggetti fisici nel mondo reale“.

“HoloLens 2 contiene anche sensore per il tracciamento degli occhi che permette l’interazione con gli ologrammi in modo ancora più naturale. Potete autenticarvi con Windows Hello tramite il riconoscimento dell’iride, facilitando la condivisione del dispositivo con più persone rapidamente e in sicurezza”.

All’interno del visore, oltre ai sensori, troviamo un SoC Snapdragon 850 e la seconda generazione della Holographic Processing Unit. Lo schermo viene definito da Microsoft come un “2K 3:2”, e non manca connettività Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 5.0 e USB C. L’autonomia in uso attivo si aggira intorno alle 2/3 ore.

Grazie a un centro di gravità più bilanciato, all’uso della fibra di carbonio e a un nuovo meccanismo che consente di indossare il dispositivo senza doverlo regolare, HoloLens 2 garantisce inoltre un maggior comfort ed ergonomia. Per facilitare la vita di utenti e aziende, Microsoft ha creato applicazioni per la mixed reality come Dynamics 365 Remote Assist, Dynamics 365 Layout e Dynamics 365 Guides. Quest’ultima è una nuova applicazione per la realtà mista che consente ai dipendenti di imparare mentre compiono le proprie attività quotidiane.

Microsoft ha annunciato inoltre gli Azure Mixed Reality Services, progettati per aiutare ogni sviluppatore e organizzazione a creare applicazioni per la mixed-reality di livello aziendale multi-piattaforma e contestuali.

Inoltre ecco l’HoloLens Customization Program, per permettere a clienti e partner di personalizzare HoloLens 2 per rispondere a ogni esigenza. Ciliegina sulla torta, Mozilla ha annunciato una collaborazione con Microsoft per portare il browser Firefox Reality sul visore.

HoloLens 2 sarà disponibile da quest’anno a 3500 dollari. I bundle con Dynamics 365 Remote Assist partiranno da 125 dollari al mese. HoloLens 2 sarà inizialmente disponibile negli Stati Uniti, in Giappone, Cina, Germania, Canada, Regno Unito, Irlanda, Francia, Australia e Nuova Zelanda.

Microsoft ha anche annunciato Azure Kinect Developer Kit, un kit di sviluppo che riunisce in un unico dispositivo tutti i sensori AI di Microsoft, da oggi disponibile in pre-order a un costo di 399 dollari (USA e Cina). Al suo interno ha un sensore di profondità time of flight, una videocamera RGB e un insieme di sette microfoni.