Elettrodomestici

Recensione Folletto VR300

Folletto VR300 è il nuovo robot aspirapolvere della tedesca Vorwerk, dotato delle tecnologie più avanzate è in grado di gestire la pulizia della casa in modalità totalmente autonoma e intelligente. Tra le caratteristiche distintive di Folletto VR300 c’è senza dubbio un sistema di navigazione laser, una capacità di aspirazione e pulizia di alto livello nonché la possibilità di controllarlo tramite un’app molto semplice da utilizzare.

Come è fatto

Vorwerk per il Folletto VR300 ha utilizzato le basi del modello precedente, con cui appunto condivide buona parte della struttura, ovviamente migliorata. Il design è a “U”, come per i modelli Neato, differentemente dalla maggior parte degli altri robot contraddistinti dalla forma tonda. Il design con un lato piatto ha già dato prova di essere più efficiente nella pulizia casalinga poiché permette di pulire più a fondo gli angoli delle nostre case, per una pura questione geometrica.

Il lato piatto è circondato da un bumper, sotto cui sono posizionati i sensori di pressione per fermare la corsa nel caso di urti, ma nella maggior parte dei casi i tre sensori a ultrasuoni posizionati nel paraurti individuano gli ostacoli a distanza permettendo a Folletto VR300 di rallentare la corsa ed evitare l’impatto.

Il serbatoio per la sporcizia è posizionato nella parte anteriore, sotto un coperchio apribile facilmente agendo su un pulsante laterale. Per rimuovere il serbatoio basterà tirare una linguetta in stoffa; in questo caso il design è simile a quello di altri robot, con un filtro facilmente rimovibile e lavabile sotto il rubinetto. Differentemente da altri modelli non è però necessario rimuovere il serbatoio per svuotarlo, infatti un foto superiore permetterà di aspirare polvere e sporcizia usando un’altra aspirapolvere. Questa soluzione nasconde pregi e difetti: da una parte non dovrete sporcarvi per svuotare il serbatoio, dall’altra dovrete usare un’altra aspirapolvere, meglio se con tubo flessibile.

Nella zona posteriore possiamo notare il dispositivo circolare che ospita i sensori per la mappatura laser, di cui parleremo più avanti. Intelligentemente il bordo di questo sensore è protetto da un ulteriore paraurti ammortizzato, con sensori di pressione: può capitare che un robot dotato di tale tecnologia di mappatura sia abbastanza sottile da infilarsi sotto a un mobile, per poi urtare con il sistema di mappatura in quanto più alto rispetto al resto del robot; il posizionamento del bumper evita urti violenti, cosa che invece accade con altri modelli, come ad esempio con il Roborock S5 di Xaomi.

Uno sguardo alla superficie inferiore denota un design semplice e lineare, con la spazzola situata nella zona d’aspirazione e una seconda spazzola rotante con incastro magnetico, anche in questo caso una soluzione molto comoda per la pulizia poiché non dovrete ricorrere al cacciavite per rimuovere i capelli che solitamente si attorcigliano attorno al perno di supporto. Anche per la pulizia della spazzola principale è sufficiente fare pressione sulla copertura per rimuoverla ed estrarre la spazzola.

La ricarica della batteria avviene tramite una base compatta, dall’ingombro contenuto che troverà spazio facilmente sotto una presa di corrente.

Funzionamento e pulizia

La potenza di aspirazione, abbinata alla forma a “U” permette a Folletto VR300 di pulire efficacemente le nostre case. Non abbiamo riscontrato particolari difetti durante le fasi di pulizia: l’aspirapolvere tende prima a seguire il perimetro della stanza – o parte di essa nel caso di grandi dimensioni – per poi colmare l’intera area con un percorso a linee parallele. Abbiamo altresì notato che l’algoritmo tende a far seguire a Folletto continui passaggi sulle aree perimetrali, probabilmente per assicurare una pulizia più a fondo: ad esempio, in zone tortuose con varie sedie a terra, il passaggio circolare tra le gambe delle sedie viene effettuato più volte.

Alla prima accensione Folletto VR300 vorrà creare la mappa della casa, quindi preparatevi a circa un’ora / un’ora e mezza di funzionamento per una casa di circa 100 mq, tempo necessario per costruire tramite il sistema laser la piantina della casa. In questa fase l’aspirapolvere non farà altro che continuare a girare per casa, stanza dopo stanza, per poi restituirvi una planimetria abbastanza precisa del vostro appartamento.

Questa piantina verrà poi usata per le pulizie future, ma la funzione più interessante riguarda la possibilità di delimitare delle aree direttamente tramite l’applicazione, che verranno escluse dalla pulizia. Ad esempio, se avete un tappeto a frange lunghe, praticamente impossibile da pulire per qualsiasi aspirapolvere robot, potrete delimitare l’area ed evitare di dover alzare il tappeto ogni mattina per evitare che il robot ci si infili sopra bloccandosi. Ovviamente potete anche escludere intere stanze dal piano di pulizia.

Folletto VR300 è alto solo 9 cm (compreso il sensore laser superiore, che da solo è alto circa 1,5 cm). Questo spessore limitato gli permette d’infilarsi sotto mobili irraggiungibili da altri robot aspirapolvere; qualche centimetro in meno potrebbe fare la differenza dal riuscire a pulire sotto un letto, ad esempio, o sotto dei sanitari sospesi senza bloccarsi.

La rumorosità è nella media, e può essere limitata attivando la funzione Eco, che diminuisce la potenza di aspirazione. In ogni caso è sempre consigliabile impostare il robot in maniera tale che faccia le pulizie mentre non siamo a casa, così da evitare anche di ostacolarlo.

Oltre ai sensori già citati, non mancano i cosiddetti “hill sensor”, che evitano a Folletto VR300 di cadere ad esempio in corrispondenza di scale o dislivelli.

I comandi e le modalità di pulizia

Una spia LED frontale ci mostra lo stato di carica della batteria, mentre due pulsanti a sfioramento permettono di impostare la modalità Eco o Spot. Nella prima la potenza di aspirazione viene ridotta, la rumorosità diminuisce, ma soprattutto l’autonomia aumenta.

La modalità Spot invece dice a Folletto VR300 di concentrarsi su una zona che dovrà pulire a lungo. L’unico altro tasto presente è quello di accensione e avvio pulizia, che dovrete attivare manualmente nel caso in cui non vogliate usare l’applicazione.

Folletto VR300 è dotato di Wi-Fi e la procedura di collegamento è veloce e semplice: dovrete tenere premuti gli unici due pulsanti a sfioramento presenti fintanto che la spia del Wi-Fi inizia a lampeggiare lentamente. A questo punto dovrete collegare il vostro smartphone alla rete Wi-Fi generato dall’aspirapolvere e seguire i pochi passa suggeriti dall’applicazione. Ovviamente dovrete avere una rete Wi-Fi casalinga a cui VR300 si collegherà.

Una volta effettuata la connessione potrete accedere alle funzioni dell’aspirapolvere ovunque vi troverete.

L’applicazione

L’applicazione per il controllo di Folletto VR300 brilla per semplicità. La schermata principale vi mostra un pulsante d’avvio e uno di opzioni dove potrete selezione la tipologia di pulizia: di tutta la casa, di una zona specifica (spot) o avviare una pulizia manuale che vi permette di “telecomandare il robot”.

Una volta effettuata la pulizia, vi verranno mostrate le statistiche: tempo trascorso, totale dei mq puliti, nonché una mappa delle zone pulite.

Folletto VR300
Folletto VR300
Folletto VR300
Folletto VR300

Cliccando sul menù hamburger nell’angolo superiore sinistro si aprirà un pannello da cui potrete accedere alla programmazione, indicando i giorni e gli orari in cui VR300 dovrà autonomamente partire per effettuare la pulizia.

Infine, dalla voce “La Mia Mappa” potrete attivare la mappatura della casa (nel caso abbiate saltato questo passaggio nella fase iniziale, se avete cambiato appartamento o cambiato la disposizione di alcuni mobili), e soprattutto una volta che la mappa è stata creata potrete delimitare alcune aree off-limits dove Folletto VR300 non dovrà passare. Per farlo dovrete semplicemente disegnare con un dito sulla mappa delle linee di demarcazione.

Folletto VR300
Folletto VR300
Folletto VR300
Folletto VR300

Da non dimenticare la compatibilità con Alexa, che permette di interagire con VR300 usando la voce. In ogni caso, crediamo che la semplicità dell’applicazione e soprattutto la possibilità di programmare le sessioni di pulizia siano tali da rendere Folletto completamente autonomo nella gestione delle sessioni di pulizia.

Verdetto

Folletto VR300 costa 950 euro, prezzo che lo mette in diretta competizione con l’ultimo nato di casa iRobot, il Roomba i7 che abbiamo recensito a questo link.

Tra le caratteristiche distintive di VR300 c’è senza dubbio una capacità di pulizia e aspirazione di buon livello, un’autonomia di un’ora che gli permette di pulire senza particolari problemi un appartamento di circa 100/120 mq. Il sistema di mappatura funziona molto bene, e la possibilità di delimitare le zone di pulizia tramite l’app è una caratteristica molto utile. Anche lo spessore di 9 cm è tra i pregi di Folletto VR300, poiché gli permettono d’infilarsi sotto mobili e raggiungere zone impossibili per altri modelli.

Infine l’applicazione è veramente molto semplice e alla portata anche di chi non ha particolare dimestichezza con la tecnologia moderna. Insomma, Folletto VR300 si offre come valida alternativa agli altri robot aspirapolvere di fascia alta.

Se invece cercate prodotti più economici, vi consigliamo di dare un’occhiata ai modelli Neato o Xiaomi.

PRO

  • Qualità della pulizia
  • mappatura laser
  • definizione zone off-limits dall’app
  • App facile da usare
  • spessore limitato

CONTRO

  • Non è economico