Auto

Android Auto e CarPlay distraggono meno alla guida

I sistemi di infotainment che distraggono meno alla guida sono Google Android Auto e Apple CarPlay: questo almeno ha stabilito una ricerca dell'Università dello Utah commissionata dalla AAA Foundation for Traffic Safety, che ha comparato i due sistemi a quelli integrati in cinque automobili di costruttori diversi.

Obiettivo della ricerca era infatti stabilire il livello di attenzione richiesta sia dal punto di vista visuale che mentale per interagire con i sistemi di infotainment automobilistici, sia quelli già integrati che quelli presenti sui più diffusi smartphone del mercato, al fine di comprendere quanto sia sicuro attualmente utilizzare queste soluzioni durante la guida.

carplay come funziona

I sistemi presi in considerazione dovevano offrire caratteristiche specifiche: supportare anzitutto sia CarPlay che Android Auto ed offrire due tipi di interazione, tramite touch o comandi vocali. Allo studio hanno partecipato 64 guidatori con età compresa tra i 21 e i 36 anni, di cui la metà donne. Le cinque auto utilizzate e i relativi sistemi di infotainment erano tutti modelli recentissimi:

  • Honda Ridgeline RTL-E (HondaLink) 2017
  • Ford Mustang GT (SYNC 3) 2017
  • Chevrolet Silverado LT (MyLink) 2018
  • Kia Optima (UVO) 2018
  • Ram 1500 Laramie (Uconnect) 2018

Come smartphone invece sono stati usati iPhone 7 con iOS 10.3.3 per HondaLink e SYNC 3 e iOS 11.0.3 per UVO, MyLink e Uconnect, Google Pixel 2 con Android 7.1.2 per HondaLink e SYNC 3 e Android 8.0.0 per Uconnect, MyLink e UVO, tutti collegati tramite USB e degli LG K7 connessi invece via Bluetooth.

‎Dalla ricerca è emerso che CarPlay e Android Auto sono le soluzioni meno esigenti in assoluto, con una richiesta di attenzione moderata, rispetto a quella elevata richiesta dai sistemi di infotainment integrati. In particolare ‎CarPlay è il sistema con la richiesta di attenzione più bassa per l'invio di messaggi di testo, mentre ‎Android Auto è la soluzione migliore per la programmazione della navigazione.

android auto car

I ricercatori concludono affermando che il fatto che un sistema di infotainment sia nativamente integrato in un'automobile non ne garantisce la sicurezza d'uso durante la guida e invita le case automobilistiche a fare tesoro dei risultati al fine di individuare gli aspetti critici delle proprie soluzioni così da effettuare interventi migliorativi mirati. La maggior parte dei consumatori sembra comunque essere consapevole dei limiti dei sistemi di infotainment integrati nella maggior parte degli autoveicoli, tanto che già qualche mese fa una ricerca di Strategy Analytics aveva evidenziato come la presenza di supporto per i sistemi di Google e Apple sia ormai una vera e propria discriminante all'acquisto.‎


Tom's Consiglia

Se cercate un sintomonitor per la vostra auto il Kenwood DDX-9717BTS è uno dei modelli più interessanti e supporta sia Android Auto che Apple CarPlay. Su Amazon si trova scontato del 15%.