Auto

Chevrolet Bolt, ancora rischio incendi dopo il richiamo

General Motors non sembra aver risolto il problema dei possibili incendi causati dalle batterie utilizzate nella serie Bolt che va dal 2017 al 2019 (esclusiva ai soli Stati Uniti). Benché GM si affretti a precisare che si tratta di casi isolati, il massimo organo di controllo USA sulla sicurezza alla guida ha diffuso un comunicato ufficiale al riguardo. Nella nota, vengono avvisati i possessori del suddetto veicolo sulla necessità di parcheggiarlo all’esterno della propria abitazione. Inoltre, la stessa NHTSA sconsiglia fortemente di effettuare la classica ricarica notturna.

Va ricordato che General Motors aveva avviato un consistente richiamo a fine 2020 per lo stesso problema, con tanto di apposito aggiornamento software. Purtroppo lo stesso update non ha influito granché  sulla reale causa degli incendi: di fatto, le auto che hanno preso fuoco ultimamente avevano già effettuato l’aggiornamento. Con ogni probabilità, ricordando problemi simili visti nel mondo smartphone, si tratta di un difetto congenito alle batterie che solo una totale sostituzione potrà eliminare.

Guardando i rischi per l’utenza Bolt, se è vero che qualsiasi veicolo benzina o diesel può prendere fuoco di solito ciò avviene durante l’utilizzo. In altre parole, l’utente può intervenire o chiamare soccorso prima che la situazione degeneri. Nel caso di ibride o elettriche invece, l’auto si “innesca” spontaneamente mentre è parcheggiata o in carica, come precisano gli organi governativi a stelle e strisce. Oltretutto se il veicolo si trova in un garage (con altro materiale infiammabile) e i possessori dell’auto dormono o sono assenti, il disastro è assicurato.

Da qui le preoccupazioni della casa madre che in questi giorni ha diffuso una ulteriore nota sull’utilizzo della Bolt e sulla particolare cura richiesta. GM si allinea con gli enti governativi nel consigliare (o meglio: ordinare) particolare cautela nella ricarica e nel parcheggio dell’auto. Ufficialmente, si tratta di un “eccesso di prudenza” ma intanto la stessa General Motors si è già riattivata per trovare una soluzione definitiva.

Dalla storica Bel Air all’inconfondibile Camaro, tutta la storia Chevrolet in formato modellismo.