Tom's Hardware Italia
Auto

Lamborghini Siàn: hypercar ibrida al Salone

Lamborghini ha svelato Siàn, la nuova biposto ibrida che promette 819 cv e un bruciante 0-100 in 2,8 secondi netti.

Lamborghini Siàn è stata finalmente presentata in anteprima al Salone di Francoforte, l’inimitabile gioiellino caratterizzato dall’inconfondibile DNA Lamborghini è la prima vettura ibrida della casa del toro.

Senza dubbio una dei protagonisti di maggior spicco dell’evento, non ha potuto fare a meno di stupire mostrandosi con un design indimenticabile e futuristico, in particolare grazie all’eleganza delle linee. La carrozzeria, realizzata completamente in fibra di carbonio, presenta un esclusivo colore verde “chiaro” insolito per il brand italiano. Non mancano inoltre inserti oro che contribuiscono a conferire esoticità alla nuova hypercar. Siàn è chiaramente l’evoluzione cronologica di “Terzo Millennio”, il concept elettrico che ha evidentemente dettato la direzione stilistica del brand.

Per Lamborghini si tratta della prima supersportiva alimentata da un motore V12 con tecnologia ibrida. Il propulsore endotermico, capace di erogare 785 CV, è accoppiato ad un motore elettrico da 48 Volt, grazie al quale la potenza complessiva lievita fino a 819 cv. Grazie all’ibridazione della vettura il marchio ha potuto rompere il suo precedente record di potenza. Gli interni, in linea con lo stile “fighter jet cockpit”, presentano il classico gusto Lamborghini, adottato dopo l’acquisizione del brand da parte di Audi nel 1998.

L’aspetto più interessante della vettura tuttavia è la meccanica. L’ibridazione è avvenuta inserendo un motore elettrico nel cambio della vettura, permettendo una riduzione di peso rispetto alla tradizionale disposizione a due propulsori. Il motore, che contribuisce al bilancio di potenza complessivo con circa 34 cv, verrà utilizzato come ausilio per il propulsore principale in fase di accelerazione, disinserendosi completamente dalla trasmissione a 135 Km/h.

La vera novità è la modalità di alimentazione; Sian utilizzerà un “supercondensatore” per fornire, rapidamente e in sicurezza, la potenza instantanea necessaria al motore elettrico. La scelta di utilizzare questa nuova forma di accumulazione deriva dalle qualità insite di questa tecnologia. I condensatori permettono di immagazzinare e prelevare energia più velocemente se paragonati alle tradizionali batterie.

Oltre alle differenti qualità elettriche, i condensatori presentano, in genere, un peso più contenuto a parità di corrente erogata e tensione. l’insieme di queste due fondamentali proprietà ha permesso a Lamborghini di ridurre il tempo necessario allo scatto 0-100 lasciando sostanzialmente invariato il peso complessivo della vettura. Siàn raggiungerà i 100 Km/h in 2,8 secondi, fermandosi a “soli” 350 Km/h.