Tom's Hardware Italia
Auto

Maserati, il piano di rilancio punta sull’elettrificazione

La casa automobilistica Maserati ha finalmente presentato un nuovo piano di rilancio, il quale si basa principalmente su elettrificazione e sicurezza.

La casa automobilistica Maserati ha finalmente presentato un nuovo piano di rilancio, il quale si basa principalmente su due punti, vale a dire l’elettrificazione e la sicurezza. Dunque, i futuri modelli di auto marchiati Maserati avranno delle caratteristiche ben precise, infatti oltre ad essere estremamente innovativi sotto ogni punto di vista, saranno 100% Made in Italy e adotteranno powertrain ibridi plug-in in previsione dell’elettrificazione completa .

Il DNA che identifica la casa automobilistica Maserati sarà ovviamente uguale, ma l’azienda punterà tutto sull’ottimizzazione delle prestazioni e al piacere di guida. Invece, per quanto riguarda le nuove auto ibride l’obiettivo principale sarà quello di aumentare il più possibile l’autonomia mentre una ricarica ultra-veloce andrà a caratterizzare le auto elettriche. Dunque, sembrerebbe che la casa automobilistica Maserati abbia le idee molto chiare riguardo ai suoi prodotti futuri.

Tra i nuovi arrivi che vederemo nel corso del 2020, non mancherà la Maserati Ghibli la quale, oltre ad avere un restyling tutto nuovo, sarà presentata in versione ibrida plug-in. Le sorprese per gli appassionati del marchio non finiscono qui, infatti farà il suo debutto un nuovo modello del tridente: si tratta di una sportiva “ricca di tecnologia e rievocativa dei valori tradizionali del Brand” nonostante non sia ancora noto il nome.

Recentemente è stato annunciato che questo modello “inedito” sarà prodotto nello stabilimento che si trova a Modena e ne verrà prodotta anche una versione elettrica. Dunque, lo stabilimento metterà a disposizione un’area appositamente allestita per ospitare i clienti e assistere alla verniciatura della loro stessa auto.

Tra gli altri prodotti assisteremo al debutto di un nuovo SUV (o crossover) “hi-tech utility vehicle” che ovviamente verrà realizzato interamente in Italia, in questo caso nello stabilimento di Cassino. Per realizzare questo SUV sono stati investiti circa 800 milioni di euro, uno sforzo che permetterà a Maserati di iniziare la produzione a partire dal 2020. Con tutta probabilità questo modello farà il suo debutto sul mercato tra il 2021 e il 2022.

Sarà visibile un tocco innovativo anche nelle Maserati GranTurismo e GranCabrio, in questo caso le nuove auto verranno prodotte a Torino. Molto probabilmente le due sportive saranno i primi modelli di Maserati 100% elettrici ad entrare in commercio. Questi modelli fanno parte del piano FCA 2019-2021 per l’Italia che prevede la realizzazione di 13 veicoli, grazie ai quali Maserati vorrebbe sconvolgere il mercato del lusso green. Inoltre continuerà la produzione di versioni elettrificate di altri 12 modelli già esistenti.

Ovviamente nel piano Maserati non poteva mancare la guida autonoma. Infatti i nuovi modelli realizzati dalla casa automobilistica in questione saranno in grado di offrire varie soluzioni di assistenza dedicate alla guida avanzata.