Auto

Mercedes svela la nuova AMG GT 73, ibrida plug-in da più di 800 cavalli

Dopo aver visto le foto spia scattate da alcuni fotografi molto attenti, finalmente Mercedes ha rilasciato una serie di immagini ufficiali dedicate alla nuova Mercedes-AMG GT 73. A sguardo non attento potrebbe sembrare che quest’auto non abbia nulla di diverso rispetto al modello da cui deriva, ma ci sono alcuni dettagli che la differenziano in modo evidente da una GT 63.

Iniziando dall’anteriore, troviamo un nuovo condotto centrale per l’immissione di aria, mentre le prese d’aria laterali sono impreziosite da elementi obliqui, diversi da quelli orizzontali presenti sulla GT63. Lateralmente, vicino alle portiere, troviamo un badge che recita “V8 Biturbo E Performance”, mentre nel caso della GT 63 la dicitura riporta “V8 Biturbo 4Matic+”. Sfortunatamente Mercedes non è ancora pronta a parlare delle specifiche dell’auto, ma in molti si aspettano una motorizzazione ibrida plug-in composta da un motore V8 twin turbo da 4.0 litri di cilindrata, supportato da un motore elettrico e da un pacco batterie. Il concept di AMG GT risalente al 2017 prevedeva una potenza complessiva di 816 cavalli, sufficienti a sparare quest’auto da 0 a 100 in meno di 3 secondi.

Le foto pubblicate servono ad annunciare la collaborazione tra Mercedes-AMG e il team di Formula 1 Mercedes-AMG Petronas: la compagnia afferma che questa collaborazione permetterà di “approfondire e migliorare lo sviluppo di tecnologie elettriche orientate al futuro, sia per la strada, sia per la pista.”

Il chairman di Mercedes-AMG, Philipp Schiemer, ha fornito qualche dettaglio aggiuntivo in merito al badge “E Performance”: questa dicitura sarà utilizzata per tutte quelle soluzioni ibride, che migliorano sia la potenza erogata sia l’efficienza energetica, per tutti i modelli futuri previsti per l’utilizzo stradale. Infine la compagnia ha voluto sottolineare come la turbina elettrica sviluppata internamente abbia sopportato al meglio le estreme condizioni di utilizzo nel campionato di Formula 1, e pertanto sarà utilizzata molto presto anche su modelli AMG in arrivo sul mercato.