Auto

Mustang Mach-E GT, aprono le ordinazioni anche in Italia

Fresca dei successi appena ottenuti in patria, Ford aumenta la visibilità e diffusione della sua Mustang Mach-E anche in Europa. Se per caso avete 70.000 Euro che vi avanzano, potete metterli da parte per ordinare il modello GT attraverso questa pagina. Le consegne sono previste entro fine anno, nel frattempo cosa c’è di meglio che aumentare l’aspettativa leggendo qualche specifica?

Come annuncia il nome della vettura, la Mustang Mach-E GT è un SUV sportivo pensato per chi ogni tanto vuole provare emozioni da pista. La principale novità rispetto al modello standard risiede nella potenza e coppia erogate. Si parla di ben 487 cavalli che salgono dai 290 della versione base e un clamoroso 860 newton metri di coppia contro i 430 dell’auto standard. Purtroppo, o per fortuna visto che parliamo di un SUV, la velocità massima è limitata elettronicamente a 200 Km orari.

Nella dotazione di serie, abbiamo i cerchi da 20 pollici, un sistema audio potenziato, fari anteriori full LED, sedili sportivi e soprattutto le sospensioni Magneride. Queste ultime adattano, come tutte quelle di tipo magnetoreologico, il fluido al loro interno alla conformazione del manto stradale (modificando l’assetto quasi instantaneamente). Ma non dimentichiamo l’aggiunta più importante, che Ford sottolinea nella sue brochure: il marchio GT sulla carrozzeria.

Il semplice fatto che la casa americana voglia portare un modello elettrico di fascia alta nel regno di Range Rover e Cayenne dimostra quanta fiducia ripone nel potenziale della Mustang Mach-E. Come sempre sarà il mercato a dirci se esiste già nel vecchio continente un pubblico per quest’auto, tanto più che in Italia non siamo esattamente in prima fila per la mobilità elettrica. Il prezzo, oltre i 70.000 Euro nonostante le “promozioni” è un altro ostacolo non da poco.

In ogni caso, l’intero segmento SUV sportivo/di lusso nemmeno esisteva fino a qualche anno fa, quindi non è detto che non ci siano sorprese clamorose in tal senso. Di sicuro, Ford non può essere criticata per la mancanza di coraggio in quanto a proposte sul lato EV.