Auto

Nissan Qashqai 2021: svelati gli interni, innovazione assoluta

Di recente, la casa automobilistica giapponese ha diffuso le prime foto che mostrano gli interni della nuova Nissan Qashqai 2021. Uno dei SUV più attesi del prossimo anno, debutterà sul mercato entro la prima metà del 2021 e si baserà sulla piattaforma modulare Cmf-C/D, ovviamente in versione più evoluta.

La nuova Nissan Qashqai è caratterizzata da interni molti più innovativi dal punto di vista della digitalizzazione e della connettività. Infatti, è previsto un display ad alta risoluzione dalle dimensioni di 9 pollici, il quale sarà compatibile con Android Auto e con Apple CarPlay (anche wireless). Per quanto riguarda invece l’impianto audio, il SUV avrà un impianto Bose Premium grazie al quale sarà possibile avere un’ottima riproduzione dell’audio sia dalla radio che dal cellulare.

La strumentazione digitale potrà essere gestita attraverso un display digitale da 12,3 pollici che si potrà configurare per diverse funzioni utilizzando gli innovativi comandi presenti sul volante. Nuovo debutto anche per l’Head-up Display da 10,8 pollici attraverso cui è possibile consultare informazioni sugli itinerari, lo stato del traffico e molto altro.

Invece, i comandi vocali potranno essere gestiti avvalendosi del Google Assistant e di Amazon Alexa e, attraverso l’utilizzo dell’app, si potranno attivare diverse funzioni anche a distanza. Oltre al TomTom – grazie al quale è possibile aggiornare le mappe in tempo reale – non manca anche il sistema di localizzazione antifurto. Infine, tutti i passeggeri avranno a disposizione prese USB e quanto necessario per effettuare – per la prima volta – la ricarica wireless dello smartphone.

Utilizzando l’app NissanConnect è possibile gestire a distanza, attraverso lo smartphone, sia il clacson, che le luci, o l’apertura e chiusura delle porte. La nuova Nissan Qashqai presenta anche i report sullo stato di salute del SUV, utili per non dimenticare di eseguire le manutenzioni necessarie o se il veicolo presenta alcune anomalie e malfunzionamenti.

La forte presenza di elementi tecnologici all’interno del nuovo SUV della casa automobilistica giapponese, non ha influito negativamente sullo spazio dedicato ai passeggeri. Infatti, lo spazio per le ginocchia – per chi occupa i sedili posteriori – è stato aumentato di 28 mm, per un totale di 608 mm, ed è stata incrementata anche la distanza tra i sedili anteriori. È possibile regolare i sedili sia in altezza che longitudinalmente in modo da ospitare, senza problemi, persone con più di 190 cm di altezza. Inoltre, per l’allestimento top di gamma, è previsto il sedile anteriore inclinabile.

La capacità complessiva del vano di carico, arriva ad un totale di 504 litri, registrando quindi un aumento di 74 litri rispetto al modello precedente. Questo aumento di spazio è stato possibile grazie al pianale di carico ribassato di 20 mm. Il portellone può essere aperto/chiuso utilizzando l’apertura automatica e, il bagagliaio, è provvisto – oltre che di una comoda presa da 12 V – anche di un doppio sistema di illuminazione. Infine, la nuova Quasqhai presenta portiere all’interno delle quali possono essere ospitate bottiglie da 1,5 litri anziché da 500 ml.

Se volete fare un regalo ad un vostro amico appassionati di auto, su Amazon è disponibile un originale portachiavi.