Ibride e Elettriche

Polestar 2 elettriche: individuati alcuni problemi agli inverter

Nonostante siano arrivate da poco sul mercato, la divisione sportiva dell’azienda Volvo è alle prese con nuovi problemi relativi alle Polestar 2 elettriche. Non è la prima volta che ci si trova davanti a questo tipo di intoppi. Infatti, già in passato, alcuni proprietari si erano lamentati dei guasti improvvisi, relativi principalmente allo spegnimento del veicolo, che colpivano le loro auto elettriche. Essendo che, dopo lo spegnimento – nella maggior parte dei casi le auto non ripartivano più – il problema era stato collegato al software.

A quanto pare, però, sono emerse altre problematiche. Infatti, in un comunicato ufficiale Polester sembra aver spiegato che, alla base, ci sono altri problemi principalmente causati agli inverter – i quali risultano essere difettosi – e altre questioni inerenti all’High Voltage Coolant Heater (HVCH), dunque problemi legati al circuito di raffreddamento che regola la temperatura della batteria e dell’interno del veicolo.

Secondo quanto emerso, le auto che presentano difetti a causa dell’inverter sono addirittura 4.586. Mentre, quelle difettose per il malfunzionamento dell’HVCH sono 3.150. Una volta compresi i problemi delle Polester 2, la casa automobilistica ha deciso di dare il via ad una campagna di richiamo e, a partire dal 2 novembre, tutti i clienti verranno avvisati e verrà chiesto loro di portare i propri veicoli elettrici in concessionaria per procedere con la risoluzione dei problemi.

Inoltre, sui veicoli interessati verrà effettuato l’aggiornamento del software grazie al quale sarà possibile ricevere i prossimi aggiornamenti rilasciati dall’azienda, direttamente da remoto. Viste le problematiche insorte, le auto che ancora non sono state consegnate, verranno prima riparate e, solo in un secondo momento, passeranno ai clienti. Inevitabilmente, adottando questa soluzione, è molto probabile che alcuni veicoli Polestar 2 saranno consegnati in ritardo.

Nonostante si tratti di un fastidioso “intoppo” per tutti i proprietari delle Polestar in questione, la casa automobilistica ha fortunatamente riconosciuto – in maniera molto tempestiva – la tipologia di problema e potrà iniziare nel più breve tempo possibile la campagna di richiamo. A quanto pare, la maggior parte delle auto elettriche che dovranno essere riparate si trovano in Europa. Purtroppo, si tratta di problemi di una certa rilevanza, ma si spera che le Polestar 2 – dopo la campagna di richiamo – non abbiano altri problemi.