Auto

Prova, Audi Q4 e-Tron Sportback: il SUV coupé dall’anima sportiva

Il processo di elettrificazione è ormai ampiamente avviato, e non riguarda soltanto più le piccole utilitarie che circolano sulle nostre strade da diversi anni: oggi tutti i produttori di auto hanno già disponibili o stanno per portare sul mercato modelli elettrici per quasi tutte le esigenze, e un colosso come Audi non poteva certo mancare all’appuntamento. Dopo la presentazione avvenuta circa un mese fa, la scorsa settimana abbiamo avuto il piacere di testare la nuova Audi Q4 e-Tron Sportback.

Il nuovo Q4 e-Tron Sportback si distingue dal modello Q4 e-Tron grazie a un design più sportivo, con linee posteriori più tese che si incontrano nello spoiler posteriore. Grazie proprio a questo studio delle linee, Audi è riuscita a creare un SUV di generose dimensioni che però mantiene gli elementi di un’auto coupé tipici della gamma Sportback.

Essendo stato sviluppato sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, il nuovo Q4 e-Tron Sportback ha dimensioni esterne contenute rispetto a quanto è in grado di offrire: è lungo 4,58m e largo 1,86m, dati paragonabili a quelli di un Q3, mentre lo spazio interno è molto ampio, in linea con quello offerto da un Q7, un risultato che Audi ha potuto ottenere grazie ad un passo ampio, 2,76 metri. Anche il bagagliaio è generoso, e cresce rispetto alla versione Q4 e-Tron: grazie ai 15 litri in più disponibili si raggiungono i 535 litri complessivi, dato che sale fino a 1460 litri abbassando i sedili posteriori.

Grazie al raffinato lavoro aerodinamico che Audi ha fatto sulla nuova Q4 e-Tron Sportback, l’auto può vantare un coefficiente aerodinamico (cx) di appena 0,27, che si traduce in un’autonomia di 12 km in più rispetto al modello non Sportback. Come ben sappiamo, l’efficienza aerodinamica è un aspetto molto importante sulle auto elettriche, e non a caso Audi ha lavorato con molta attenzione per ridurre al minimo le turbolenze d’aria sotto alla macchina e vicino alle ruote, e ha deciso di offrire tra i vari optional anche un set di cerchi dotati di protezioni aerodinamiche.

Farsi notare, per un’auto che non fa rumore, diventa un aspetto di cruciale importanza: per far sì che a nessuno possa sfuggire la presenza di un’Audi Q4 e-Tron Sportback sulla strada, Audi l’ha dotata di gruppi ottici a LED anteriori e posteriori di dimensioni decisamente generose, con addirittura una barra a LED che corre lungo tutto il portellone posteriore, tra la targa e il simbolo dei 4 anelli. Frontalmente invece, i fari a matrice di LED installati possono essere personalizzati dall’utente selezionando una tra le varie tipologie di illuminazione disponibili, così da dare anche un tocco più personale alla propria auto, come una firma fatta di luce.

Una volta saliti a bordi, si viene catapultati nel futuro: gli interni sono eleganti e impreziositi da tanta tecnologia, a partire dal display integrato dietro al volante per la strumentazione di guida, passando per il comodo display touchscreen posizionato al centro del cruscotto. Le opzioni disponibili per l’infotainment a bordo sono 3, con la versione MMI pro che rappresenta l’offerta più completa: oltre all’interfaccia smartphone sviluppata da Audi con connettività wireless, ai vari sistemi di navigazione, ai comandi vocali, alla radio online e a quella ibrida, Audi ha portato sul nuovo Q4 e-Tron Sportback il suo head-up display realizzato con la tecnologia di realtà aumentata, che non solo fornisce le informazioni più basilari al pilota senza necessità di abbassare lo sguardo, ma è anche integrato con il navigatore, così che si possano avere le indicazioni stradali direttamente sul parabrezza frontale.

Restano ancora, per fortuna, diversi tasti fisici tramite i quali operare il condizionatore e altre funzioni dell’auto, mentre i tasti integrati sul volante sportivo offrono la doppia possibilità: sono sensibili allo sfioramento di un polpastrello, ma possono anche essere premuti. Una soluzione ibrida che potrebbe portare a qualche attivazione accidentale di comandi posti sul volante, personalmente avrei optato per dei soli tasti fisici.

L’attento lavoro di Audi sulle dimensioni della nuova Q4 e-Tron Sportback si traduce in ampi spazi interni, godibili sia da chi si trova alla guida o sul sedile del passeggero, sia per chi siede dietro, senza il minimo problema di altezza né di spazio per le gambe. I sedili, regolabili anche sulla rigidità del supporto lombare e sulla profondità della seduta, sono realizzati in materiale riciclato, come giusto che sia su un’auto che vuole essere un po’ più verde delle altre. Dettaglio importante, anch’esso derivato dall’ottimo lavoro fatto sugli spazi interni, è la presenza di ampi contenitori e vani portaoggetti, sia sul tunnel centrale sia in ognuna delle portiere.

Audi offre la nuova Q4 e-Tron Sportback con un pacco batteria da 77 kWh, una capacità sufficiente a pubblicizzare un’autonomia WLTP di 495km, ma che nella realtà si traduce in poco più di 400km se si sta molto attenti a quanto e come si preme l’acceleratore: a velocità autostradali i consumi sono stati abbastanza evidenti, mentre sulle strade extra-urbane (anche complice un po’ di traffico e il sistema di recupero dell’energia in frenata) l’autonomia è rimasta invariata sulla stessa cifra nonostante i 20 km percorsi. Diverse le opzioni di ricarica: in corrente alternata (AC) a 11 kW si può ricaricare l’auto al 100% in 7,5 ore, mentre con una colonnina in corrente continua (DC) si può sfruttare una potenza massima di 125 kW, sufficiente a portare l’auto all’80% di carica in 38 minuti. La pompa di calore, optional da 1200 € disponibile nel catalogo Audi, potrebbe essere una valida aggiunta all’auto, così da permettere il riscaldamento dell’abitacolo nei mesi più freddi riducendo nettamente i consumi elettrici; accendendo l’aria condizionata invece, l’autonomia residua perde istantaneamente 20 km.

Come si guida la nuova Audi Q4 e-Tron Sportback? Con estrema facilità e sicurezza. Nonostante le dimensioni importanti, l’auto si è comportata nel migliore dei modi nell’intenso traffico del centro di Milano durante la settimana del Fuorisalone. Il volante è leggerissimo e la risposta dell’acceleratore è dolce e graduale, per non mettere in difficoltà chi non è abituato all’erogazione immediata dei motori elettrici. Quando la strada si spalanca, Audi Q4 e-Tron Sportback non ha paura di correre, anzi lo fa senza esitazione: la velocità massima nel caso del modello testato è limitato a 180 km/h, ma le velocità da codice della strada si raggiungono in un batter d’occhio, grazie all’abbondante coppia disponibile che rende anche i sorpassi molto semplici. Tra le curve, nonostante il peso non indifferente, la nuova Audi Q4 e-Tron Sportback mette in mostra la sua anima sportiva, con curve precise e compiute senza sforzo, e repentini cambi di velocità eseguiti in totale silenzio.

Ottimo anche il feeling di guida in autostrada: a 130 km/h non si sentono rumori fastidiosi o fruscii d’aria, a testimonianza dell’ottimo lavoro aerodinamico e di insonorizzazione dell’abitacolo svolto da Audi. Comodissimo il Cruise Control adattivo, che accelera e frena in modo dolce e graduale e permette al pilota di non doversi preoccupare del pedale dell’acceleratore. La frenata rigenerativa è presente e si sente, ma non permette una vera e propria “one pedal drive”, in quanto la frenata non è sufficientemente potente.

La visibilità da dentro l’abitacolo potrebbe essere migliore: i montanti frontali dell’auto possono dare fastidio su alcune curve, mentre la visibilità dal lunotto posteriore è parzialmente ridotta dalla presenza dello spoiler che lo attraversa da parte a parte. Fortunatamente telecamere e sensori di parcheggio sono di serie, e compensano senza fatica questi aspetti.

Audi Q4 e-Tron Sportback è disponibile in 4 allestimenti: Business, Business Advanced, Evo e S Line Edition. I prezzi partono da 47.750 € per la versione e-Tron 35 da 170 cavalli, salgono a 53.150 per la e-Tron 40 da 204 cv e arrivano a 64.150 € per la versione e-Tron 50 quattro Business Advanced. Tra le opzioni di acquisto, anche la possibilità di sottoscrivere contratti di noleggio a breve e lungo termine: in quest’ultimo caso si può anche usufruire del supporto fornito da Enel X per l’installazione si una wallbox per la ricarica casalinga dell’auto, oltre all’accesso gratuito dal servizio Audi e-Tron Charging Service che offre 250.000 stazioni di ricarica in tutta Europa.

Audi Q4 e-Tron Sportback

In conclusione, Audi Q4 e-Tron Sportback è una vettura estremamente tecnologica e caratterizzata da un'ampia abitabilità di bordo. Spaziosi quindi gli interni ricchi di scompartimenti e vani porta oggetti, soluzioni ideali per chi si trova a dover percorrere diversi chilometri. Nonostante le forme e la stazza, la vettura risulta ugualmente scattante e in grado di divincolarsi facilmente in qualsiasi genere di strada. Sottotono invece la visibilità sul posteriore, complice un lunotto troppo ristretto. Migliorabili infine i comandi touch al volante, a volte poco pratici e intuitivi.

Pro

  • Tecnologica, ma facile da usare
  • Internamente spaziosa, tanti vani porta oggetti
  • Anima sportiva, per quando si vuole correre

Contro

  • Visibilità posteriore
  • Comandi touch al volante